Redneck Vol 1 – La recensione Da SaldaPress arriva anche in Italia il primo volume delle avventure di una strana famiglia di vampiri Texani

5681 0

I Bowman sono una famiglia di vampiri. Vivono da anni a Sulphur Springs, in Texas, dove commerciano in carne bovina, un’attività redditizia che permette loro di avere a disposizione senza troppi problemi sangue di cui nutrirsi. Ma la pacifica convivenza con gli esseri umani, a cui hanno tenuto nascosto la loro vera natura, si interrompe quando odio, paura e rancore, tenuti per generazioni a bada, improvvisamente esplodono in tutta la loro brutalità, rendendo da quel momento impossibile distinguere l’uomo dal mostro.

L’editore Saldapress porta in italia la serie vampirica Redneck, negli USA pubblicata da Skybound, di proprietà della Image Comics di Robert Kirkman, il creatore di The Walking Dead visto recentemente su queste pagine con Oblivion Song.

Leggi anche: Oblivion Song #1 – La recensione

Nel team creativo della serie brilla uno degli autori più in vista dell’ultimo periodo, quel Donny Cates visto muoversi ottimamente in casa Marvel con le run su Doctor Stange e Thanos e prossimamente sulle pagine di Venom e di un progetto legato agli Inumani. Donny si conferma un autore più che capace anche in un ambiente più “rustico” e indipendente rispetto ai salotti buoni della Casa delle Idee, dove crea una famiglia di vampiri atipica.

2018-04-04-23_40_52-redneck_vol1_interni_media-pdf-adobe-acrobat-reader-dc

Per quanto formata da esseri immortali, quella di Redneck è una vera e propria famiglia del Texas , come tale ha i suoi problemi,con i giovani della famiglia spettatori del conflitto fra la tradizione del nonno e la visione più pacata del padre, presi in mezzo ad una guerra fra famiglie che si trascina dai tempi di Alamo ( e non in senso figurato) che scoppia incontrollata quando nessuno se l’aspettava portando ad una situazione decisamente fuori controllo.
Una trama tipica da revenge movie ambientato nell’America più polverosa, mischiato con un po’ di American Vampire di Scott Snyder ( ma senza esagerare)

L’autore è stato bravo a costruire una storia solida, dove il finale chiude discretamente lo story-arc lasciando però i giusti indizi e la curiosità nello lettore di leggere il continuo delle avventure dei Bowman ( negli USA siamo giunti al 10 volume ).

Ad accompagnare la storia di Cates troviamo i disegni dell’Argentino Lisandro Estherren,il ragazzo ha un tratto che potrebbe rimanere indigesto a più di qualche lettore, ma nel contesto di Redneck funziona molto bene, soprattutto in combinazione con le colorazioni scelte da Dee Cunniffe, che giocando con il rosso, il nero e il blu riesce a imprimere il giusto mood al background, un plus è dato dalla facilità di lettura della griglia, sempre molto pulita nella sua struttura.

redneck

Il clima di sangue e vendette non rendono Redneck vol 1 un opera per tutti, ma se i vampiri sono il vostro genere di letture allora non potete farvi scappare questo volume di Saldapress che uscirà in italia il 6 aprile 2018, in formato brossurato da 128 pagine.
Visto il discreto successo in patria speriamo che la casa editrice riesca a priproporre anche gli altri volumi della serie per il nostro mercato .

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD