Aliens 12 – La recensione La testata mensile, edita da SaldaPress, compie un anno e per festeggiare ci offre 2 storie molto particolari

5060 0

La testata mensile dedicata ad Alien compie un anno e per festeggiare l’anniversario la casa editrice SaldaPress ci offre un albo da 52 pagine con 2 particolarissime storie auto- conclusive ambientate nell’universo espanso del franchise cinematografico nato dalla mente di Ridley Scott.

La prima storia è intitolata Aliens Epurazione uscita nel 1997 vede ai testi Ian Edginton (X-Force,Wolverine, Batman) che ci propone una situazione insolita per il mondo degli Xenomorfi. La protagonista di questa storia infatti un ibrido androide-xenomorfo, Miss Ellie è infatti una fusione tra un essere biologico e uno sintetico frutto di un esperimento considerato fallimentare. Epurazione rappresenta la prima volta che viene portata su carta una creatura simile, un argomento che verrà poi ripreso anni dopo durante la saga in 5 parti Fire and Stone con il personaggio di Elden.
I disegni di questa prima storia sono opera di Phil HesterNamor, Ant-Man, Swamp Thing) che offre un tratto “Spigoloso” e non dettagliatissimo, ma che funziona nel contesto della storia, anche grazie alla palette di colori discretamente tenui scelti per accompagnare le sue matite.
Arrivando alla fine della storia, è quasi un peccato che sia solo un semplice racconto breve, le premesse interessanti avrebbero meritato magari una maggiore espansione .

2018-05-01-13_57_35-aliens-edicola-12_midres-pdf-adobe-acrobat-reader-dc

La seconda storia di Aliens 12 è Spettro, sulla carta si presenta ancora più insolita dei Epurazione, in questo racconto di Jay Stephen lo Xenomorfo è lontano dal suo Habitat naturale fatto di astronavi e spazio aperto, ma diventa una leggenda di una comunità. Una creatura misteriosa e sconosciuta che vive nelle grotte, un Alien bianco e anziano che si nutre solo di coloro che entrano nel suo territorio, come accadrà ad un gruppo di ragazzini, intenzionati a sfatare un mito in realtà non così fantastico.

2018-05-01-13_57_55-aliens-edicola-12_midres-pdf-adobe-acrobat-reader-dc

Lo stile di Eduardo Risso è moderno al punto giusto, le matite tracciano un tratto molto dinamico che con una buona dose di personalità dona la sua visione dell’iconica creatura, leggermente diversa dal solito, magari perchè non siamo abituati a vedere uno xenomorfo invecchiare

Noi di PJN non possiamo che augurare il meglio a questa testata, sperando di vederla nelle nostre fumetterie ancora a lungo

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD