Paolo Ferrari

Paolo Ferrari ci lascia a 89 anni. Attore dall’infanzia, è stato un testimone della storia italiana Morto dopo una lunga malattia se ne va Paolo Ferrari, artista poliedrico testimone della storia italiana al cinema, alla tv, in teatro e alla radio.

5950 0

La carriera di Paolo Ferrari è stata una delle più fervide del panorama mass mediatico italiano. Nato nel 1929, a soli nove anni inizia a recitare alla radio, nei panni di un balilla, spiccando come enfant prodige che approda presto al cinema dei grandi artisti, da cui impara rapidamente il mestiere. Nella sua carriera durata ottant’anni, Paolo Ferrari ha prestato il volto ad una quarantina di pellicole, venendo diretto da Steno, Zeffirelli, Corbucci, Veronesi e Petri, per citare i più celebri.

La carriera di Paolo Ferrari nel cinema si completa nel ruolo di doppiatore, iniziando nel 1948 a prestare la voce a David Niven in Scala al Paradiso, per poi doppiare anche i connazionali Citti in Accattone e Trintignant ne Il Sorpasso. Negli anni non smette di essere la voce italiana di grandi attori stranieri, come nel caso di Humphrey Bogart.

Dopo aver presentato un Sanremo nel 1960, l’apice della carriera di Paolo Ferrari avviene durante gli Anni ’70, come ricorda Repubblica, quando grazie alla pubblicità televisiva del Dash i suoi tratti somatici diventano indistinguibili per tutti gli italiani, con una serie di spot rimasti nella storia della nostra televisione, impregnati di quell’ottimismo tipico del carattere di Paolo Ferrari e di quell’epoca economica. Sarà quindi la televisione la sua casa artistica definitiva, partecipando dal 1969 al 1971 alla serie dedicata a Nero Wolfe e Accadde a Lisbona, col grande Paolo Stoppa.

Negli anni Paolo Ferrari divenne protagonista della serie televisiva Orgoglio, comparendo tra i ruoli principali della produzione, e nella nona e decima stagione di Incantesimo. La sua vita coniugale si è coronata di due matrimoni, entrambi con compagne di scena, uno con Marina Bonfigli, dando alla luce i figli Fabio e Daniele, il secondo con Laura Tavanti, madre di Stefano. Paolo Ferrari ci lascia oggi, dopo un lungo ricovero all’ospedale di Monterotondo, assistito dalla sua numerosa e amorevole famiglia.

Francesco Paolo Lepore

Francesco Paolo Lepore

Redattore presso PJN e CinemaTown, laureato in Nuove Tecnologie dell'Arte, studente di Social Media Marketing. Il cinema è una costante della sua vita. Ha scritto e diretto diversi progetti per le università e il territorio. Amante dei mass media, ne studia minuziosamente i meccanismi utili alla comunicazione emozionale. Scrive da sempre, osserva da sempre, ricorda tutto da sempre.