Chi è Cable? Deadpool 2 vedrà tra i suoi protagonisti anche il mutante Cable, ma chi è veramente?

6110 0

Nathan Cristopher Charles Summers, meglio noto come Cable, arriva finalmente sul grande schermo il prossimo 16 maggio ma chi è veramente? Quali misteri si celano dietro questo mutante?

Origini

La prima comparsa di Cable adulto risale agli ’90 quando la testata dei Nuovi Mutanti subì un forte calo di lettori e su iniziativa di  Louise Simonson Rob Liefeld trasformarono una squadra di giovani mutanti in un gruppo di combattenti dandogli così una chiave di lettura più militaresca. Ma chi meglio di Cable poteva guidarli? Nasce così X-Force un team di mercenari mutanti guidati da un mutante dotato di un braccio meccanico, amante delle armi e  poteri telecinetici.

Queste non è però la prima apparizione di Cable perchè il suo esordio è stato come neonato. Il mercenario è difatti il figlio di Scott SummersMadelyne Pryor, eravate convinti che la madre fosse Jean Grey? Beh, non è proprio sbagliato perchè Pryor non è altro che un clone di Jean creato da Sinistro un mutante ossessionato dai genomi Summers e Grey da lui ritenuti la massima espressione dell’evoluzione mutante. Sinistro aveva pianificato la nascita di Cable per sconfiggere l’odiato Apocalisse.

Lo stesso Apocalisse vedendolo come una forte minaccia al suo dominio infettò il bambino con un virus tecno-organico che lentamente lo avrebbe consumato ed ucciso. Nella vita di Cable gioca una ruolo fondamentale la sorellanza Askani una misteriosa setta del futuro che tornata indietro nel tempo apparve a Ciclope spiegandogli che l’unico modo per salvare  Nathan era quello di portarlo nel futuro così da poter fermare l’avanzata del virus.

Una volta cresciuto Cable tornerà nel presente, il virus non è stato debellato completamente ma soltanto “bloccato” attraverso l’utilizzo di una parte dei suoi poteri arginano l’avanzata del virus, uno degli effetti più visibili del virus è il suo braccio meccanico.

Cable

X-Force

I Nuovi Mutanti in pieno calo di vendite, cambiarono nome e molti membri cedettero il posto a nuovi arrivi più in linea con il personaggio  di Cable. Saranno tantissimi i mutanti che faranno parte delle varie formazioni di X-Force tra i più importanti troveremo Domino (di cui più avanti troverete un approfondimento simile), Rachel Summers, Blaquesmith. Le formazioni di X-Force sono state tante nel corso degli anni e siamo passati dalle prime formate da giovani e inesperti mutanti a quella più moderna composta dai più incalliti, spietati ed esperti mutanti del calibro di Colosso, Forge, Fantomex e Dottor Nemesis.

Deadpool e Hope

Le avventure di Cable non sono legate soltanto a X-Force o alle sue missioni in solitaria. Di fondamentale importanza per la sua storia editoriale sono altri due mutanti: Deadpool e Hope. Con il primo si è creato un duo improbabile che ha vissuto avventure di ogni tipo e lottato contro gli avversari più spietati. Scomparso per anni Cable fa il suo ritorno durante l’evento Messiah Complex, saga fondamentale per gli X-Men perchè dopo il genocidio mutante avvenuto in House of M, nasce un nuovo mutante destinato a cambiare le sorti dell’universo X. In tanti tenteranno di prendere il controllo di Hope ed è proprio qui che entra in gioco Cable che ne diventerà il protettore spinto non solo dalla volontà di salvare la propria razza ma anche da alcune misteriose motivazioni che solo lui conosce e che spesso ci vengono spiegate/mostrate attraverso alcune visioni del mercenario.

Cable

Poteri

Cable è un mutante nato con vaste capacità telepatiche e telecinetiche, i suoi poteri sono però limitati perchè una parte di essi combattono costantemente per tenere a bada il virus tecno-organico che lo ha colpito da bambino. La sua vista è di gran lunga più potente di qualsiasi altro umano e nel suo occhio destro, ormai devastato dal virus, è stato impiantato un visore infrarossi. Parti del suo corpo sono state sostituite con parti bioniche che è in grado di interfacciare con qualsiasi tipo di oggetto elettronico. A tutte queste capacità si vanno ad aggiungere la capacità di teletrasportarsi e un addestramento militare senza eguali.

 

Andrea Patruno

Andrea Patruno

Nerd certificato dal 1991, ha imparato a leggere con Topolino e romanzi storici. Tutt'ora divora libri, fumetti, film e serie TV. Laureato in comunicazione e marketing, con specialistica successiva in comunicazione, con una tesi dal titolo "Nuovi media e comics nella multicanalitá: la modernità semantica emergente del fumetto".