Harry Potter

Harry Potter sbarca a Milano e le prevendite vanno a ruba! Dal 12 maggio al 9 settembre alla Fabbrica del Vapore di Milano la mostra sul celebre maghetto

8875 0

Ha aperto i battenti per l’inaugurazione ad invito e dal 12 maggio sarà aperta al grande pubblico “Harry Potter: The Exhibition”.  Si tratta di una mostra itinerante sul fortunato personaggio creato da J. K. Rowling: partita da Chicago 10 anni fa, finalmente arriva in Italia, dopo tappe pressoché in tutto il mondo, in cui sono stati ben 4 milioni i visitatori in totale.

Parte bene anche l’esibizione italiana, con già 130 mila biglietti acquistati in prevendita, prima ancora dell’apertura di sabato 12 maggio. Sarà, come dicono i fratelli Weasley, cioè gli attori gemelli James e Oliver Phelps, presenti all’anteprima per la stampa del 10 maggio, che

“Rivedere un costume o un oggetto di scena riaccende memorie che si erano perse”.

O che sono ancora molti i fan dei maghi di Hogwarts che hanno voglia di scoprire nei 1600 mq dell’allestimento alla Fabbrica del Vapore di Milano le varie uniformi, bacchette, bauli con manufatti, mostri, ambientazioni e quant’altro proveniente dai set originali dei vari film.

Il percorso della mostra immerge il pubblico in piena atmosfera Harry Potter: si comincia, come è ovvio che sia, con lo smistamento fatto dal Cappello Parlante, che assegna i visitatori ad una della 4 celeberrime case della Scuola di Magia, Corvonero, Tassorosso, Serpeverde e la più gettonata di sempre, Griffondoro.

Passati a fianco alla locomotiva dell’Hogwarts Express, si è accolti dai ritratti parlanti, per poi arrivare alla sala comune dei Griffondoro, dove sono presenti un gran numero di oggetti di scena evocativi per chiunque abbia amato le avventure di Potter & co. I letti, gli abiti di Harry e Ron, la sua bacchetta aggiustata con il nastro adesivo, le uniformi di Hermione e Ginny, la Mappa del Malandrino

Harry Potter - set
Harry Potter – una delle ambientazioni, la sala comune dei Griffondoro

Ci sono poi le varie aule dei professori, in cui Daniel Radcliffe, Emma Watson e soci hanno per vari anni appreso le arti di Difesa contro le arti oscure, Pozioni, Divinazioni ed Erbologia – dove si può anche cercare di estrarre una radice (rigorosamente urlante) di mandragola.

Altri momenti interattivi nella sezione dedicata al Quidditch, lo sport in cui eccelleva Mr. Potter, o nella capanna di Hagrid, dove troneggiano i suoi imponenti abiti, l’ombrello-bacchetta ed una grande poltrona dove ci si può sedere. Un’altra sezione che lascia a bocca aperta grandi e piccini è quella dedicata ai nemici di Harry Potter, come il Dissennatore, gli Horcrux e la Torre Gigante della “Pietra Filosofale”.

Harry Potter - Hagrid
Harry Potter, la mostra: la capanna di Hagrid

Completano il tour varie creature magiche della Foresta Proibita, tra cui un bellissimo ippogrifo, e, naturalmente, la Sala Grande con lo scrigno del Calice di fuoco, la Coppa Tremaghi, i vestiti del Ballo del Ceppo e quelli di Silente e McGranitt, i Doni della morte, Dobby e la spada di Godric Grifondoro.

Harry Potter: The Exhibition” resterà alla Fabbrica del Vapore fino al 9 settembre 2018, con i seguenti orari:

il lunedì dalle 15.00 alle 22.00; martedì, mercoledì, e giovedì dalle 10.00 alle 22.00; venerdì, sabato e domenica, orario prolungato dalle 10.00 alle 23.00 (l’ultimo accesso è sempre previsto un’ora prima della chiusura).

Non c’è età minima per visitare la mostra. Dunque se siete Harrypotteriani convinti, grandi o bambini, inforcate la scopa e presentatevi davanti alla Fabbrica del Vapore da sabato 12 maggio in poi: Potter & friends vi attendono per rivivere in un’ora e mezza la magia dei loro film.

Ginevra Van DeFlor

Ginevra Van DeFlor

Autrice di “BACK TO SCHOOL L’insostenibile pesantezza dell’essere Genitori-di-Allievi”, libro umoristico sulle disavventure quotidiane che tormentano papà e mamme di bambini in età scolare, vive attualmente a Parigi con la sua famiglia. Amante del cinema, frequenta regolarmente le sale sia con i figli sia con le amiche, il compagno o da sola, e collabora con diversi siti scrivendo, tra le altre cose, recensioni dei film visti, spesso in anticipo rispetto alle uscite in Italia. Soffre di un'acuta forma di binge-watching di serie tv, in particolare genere sci-fi, sovrannaturale, ma anche period dramas, qualche chick-flick tv shows, crime shows, insomma, chi più ne ha più ne metta. Divoratrice di libri (ultimamente anche molti per l'infanzia, per ovvie ragioni), appassionata di arte, teatro e viaggi, vive in perenne lotta contro il tempo. E di solito vince il tempo.