Non imparare l’inglese: sorridi!, imparare divertendosi Disponibile dal 7 giugno in libreria e fumetteria il nuovo titolo per l'etichetta di formazione Inmind

9105 0

Shockdom prosegue il suo percorso dedicato alla formazione e alla crescita personale pubblicando per l’etichetta InMind il volume: Non imparare l’inglese: sorridi!

Questo nuovo progetto nasce grazie alla collaborazione con The English Sisters e Oriana Staiano, Non imparare l’inglese: sorridi! è il primo di una serie di volumi il cui scopo principale sarà far apprendere le lingue straniere in maniera inusuale: meno studio, meno razionalità, più utilizzo dell’inconscio.

La Programmazione Neuro-Linguistica (PNL) è messa a disposizione dell’apprendimento, allo scopo di assimilare le informazioni in serenità e senza preconcetti. Conoscere l’inglese è divenuto un requisito fondamentale sia nel mondo del lavoro sia per chi ama viaggiare, saperlo parlare in maniera naturale e spontanea è il sogno di tutti.

Il volume è strutturato in una serie di racconti che lavorano direttamente sull’inconscio; la lettura delle pagine è integrata all’ascolto di file audio e attraverso la combinazione fra storie, metafore e tecniche di apprendimento diventa velocemente funzionale alla comprensione della lingua.

Oriana Staiano, Trainer Internazionale in PNL e Coach, racconta:

“Ho conosciuto The English Sisters nel 2009 grazie a Facebook. Entrambe condividiamo la passione per la PNL e l’Ipnosi. Nel 2010 avevo creato il PNL Magazine, uno dei primi magazine di informazione e divulgazione della Programmazione Neuro-Linguistica. Seguendo il loro lavoro di apprendimento e di rilassamento, proposi di scrivere una storia al mese per imparare l’Inglese con il loro nuovo metodo. Nel fare l’editing delle loro storie, mi accorgevo che era davvero facile apprendere l’Inglese con il loro metodo: a un certo punto non c’era più bisogno di leggere la parte italiana perché l’inglese era comprensibile alla terza lettura. Infatti le strutture linguistiche della PNL e il linguaggio scelto e particolare dell’Ipnosi creano l’ambiente giusto, dentro di noi, per facilitare l’apprendimento senza convinzioni limitanti e boicottanti. Così decisi di proporre loro di scrivere un libro con le loro storie fantastiche per apprendere l’Inglese in modo diverso e loro hanno accolto con grande gioia la mia proposta… ed eccoci alla 2° edizione 4° ristampa.”

The English Sisters, i cui veri nomi sono Violeta e Jutka Zuggo, aggiungono:

“Immaginate per un attimo di poter parlare Inglese con un sorriso: vi piace l’idea? Il fatto è che moltissime persone hanno già studiato Inglese, magari per anni e anni, eppure quando si tratta di metterlo in pratica fanno molta fatica. Alcuni arrossiscono o comunque si sentono in imbarazzo quando devono parlarlo, e nasce una sorta di malessere. Don’t Learn English. Smile! (questo il sottotitolo del volume, ndr) cambierà il vostro modo di vivere la lingua inglese. Abbiamo utilizzato la nostra conoscenza della gestione dello stress e della PNL e la nostra esperienza di ipnoterapiste, e abbiamo incorporato tutto in una serie di storie semplici da leggere: storie che vi permetteranno di assorbire l’Inglese senza doverci ragionare su in maniera conscia. Man mano che leggerete le storie, vi ritroverete ad amare l’Inglese e a sentirlo vostro sempre di più. Provateci! L’unico effetto collaterale che avrete è che vi ritroverete a sorridere!”

Andrea Patruno

Andrea Patruno

Nerd certificato dal 1991, ha imparato a leggere con Topolino e romanzi storici. Tutt'ora divora libri, fumetti, film e serie TV. Laureato in comunicazione e marketing, con specialistica successiva in comunicazione, con una tesi dal titolo "Nuovi media e comics nella multicanalitá: la modernità semantica emergente del fumetto".