Solo: A Star Wars Story: Anthony Daniels nel film, ma non sarà C-3PO Jonathan Kasdan, sceneggiatore dell'imminente Solo: A Star Wars Story, rivela qualcosa in più riguardo il cameo di Anthony Daniels.

5816 0

Attenzione: l’articolo contiene uno spoiler sul film.

Bisognerà attendere ancora una settimana prima di poter vedere sul grande schermo Solo: A Star Wars Story. Il nuovo capitolo di Star Wars ha avuto la sua anteprima mondiale a Los Angeles lo scorso 10 maggio, ed è il secondo episodio della serie di spin-off, Star Wars Anthology, che ha avuto inizio con Rogue One: A Star Wars Story.

Non troppo tempo fa, sorprendendo chiunque, l’attore Mark Hamill (Luke Skywalker) ha accidentalmente rivelato che Anthony Daniels avrà un cameo, nonostante fosse piuttosto improbabile rivedere il suo C-3PO (personaggio che ha intepretato in tutti i film della saga di Star Wars) in un prossimo capitolo.

Leggi anche: Solo: A Star Wars Story, Ron Howard fa chiarezza sulla possibile trilogia

Proprio i due sceneggiatori del film, Jonathan Kasdan e Laurence Kasdan, hanno deciso di mettere a tacere i rumors sulla possibile comparsa dell’androide dorato fra i personaggi che faranno parte del film in arrivo. Spiegano:

Anthony Daniels is in the movie as a different character. The Wookiee that helps them escape, Chewbacca’s best friend, is played by Anthony Daniels – and beckons him to join them as they escape on a different ship. There are a lot of things about this movie that are different from all the others.

Anthony Daniels sarà nel film, ma nei panni di un altro personaggio. Interpreterà un Wookiee, il migliore amico di Chewbecca, che aiuterà l’amico a fuggire su un’altra astronave insieme ai protagonisti. Ci sono tantissime cose che rendono questo film diverso da tutti gli altri.

Anthony Daniels ha già interpretato, in precedenza, un ruolo diverso da quello di C-3PO: è stato l’umano Dannl Faytonni ne L’Attacco dei Cloni e La Vendetta dei Sith.

Solo: A Star Wars Story è stato diretto da Ron Howard (Rush, Heart of the Sea) e scritto dagli sceneggiatori Jonathan Kasdan e Lawrence Kasdan.

Fonte: DigitalSpy

Federica Cremonini

La sua passione per la settima arte comincia quando, da piccola, scopre una videocassetta di Nightmare nascosta su una mensola in casa. Trascorsi i primi anni di cinefilia ad approfondire l'horror (in ogni salsa), passa alla seconda fase tipica di ogni appassionato: Lynch, Kubrick, Tarantino. Dopo una terza fase fatta di nouvelle vague, cinema russo e New Hollywood, decide che è finalmente pronta a dare la risposta definitiva: il suo cuore appartiene a David Cronenberg.