Suspiria: ecco le nuove immagini dal film di Luca Guadagnino Le prime tre immagini da Suspiria, remake di Guadagnino del celebre film di Dario Argento, sono state rilasciate.

6335 0

Che si tratti di un remake o di un film soltanto ispirato a quello che consacrò Dario Argento come nuovo maestro del cinema horror italiano, il Suspiria di Luca Guadagnino sembra essere molto diverso dal Suspiria che tutti conosciamo.

A testimoniarlo sono le prime foto trapelate sul web, che ritraggono la protagonista Dakota Johnson in vesti in cui non l’avevamo mai vista. Nel film di Guadagnino, Dakota Johnson interpreterà Suzy Bannion, una ballerina che entrerà nella compagnia di danza della scuola in cui avranno luogo le macabre vicende attorno cui il film di Argento si muoveva. Nelle immagini, la Johnson viene mostrata con una veste color carne e il torace aperto. Ecco le immagini, pubblicate da FilmAffinity:

Lo script di Suspiria è stato affidato a David Kajganich. Le riprese del film hanno avuto luogo a Berlino e a Varese. Oltre a Dakota Johnson, nel cast del film sono presenti Tilda SwintonChloë Grace Moretz e Mia Goth (La Cura dal Benessere).

Quando Suzy era Jessica Harper

suzy

 

 

Nel Suspiria del 1977 a vestire i panni della giovane Suzy fu l’attrice Jessica Harper, che salì alla ribalta grazie al suo esordio ne Il Fantasma del Palcoscenico, di Brian De Palma (1974). Grazie alla sua performance nel film di Dario Argento la Harper torna a lavorare con Woody Allen, che la scelse tre anni dopo per interpretare un ruolo nel suo Stardust Memories (1980).

Tuttavia, non si tratta della sua prima collaborazione con l’affermato regista statunitense: l’attrice, infatti, fu uno dei volti di Amore e Guerra, film diretto e scritto da Allen nel 1975. Al suo ruolo in Minority Report di Steven Spielberg (2002), che seguì un periodo trascorso più in sordina, per Jessica Harper seguono anni passati lontano dal mondo del cinema. Pare, comunque, che avremo la possibilità di vederla nel film di Luca Guadagnino in un cameo.

 

Federica Cremonini

La sua passione per la settima arte comincia quando, da piccola, scopre una videocassetta di Nightmare nascosta su una mensola in casa. Trascorsi i primi anni di cinefilia ad approfondire l'horror (in ogni salsa), passa alla seconda fase tipica di ogni appassionato: Lynch, Kubrick, Tarantino. Dopo una terza fase fatta di nouvelle vague, cinema russo e New Hollywood, decide che è finalmente pronta a dare la risposta definitiva: il suo cuore appartiene a David Cronenberg.