The Man of Steel, rivelazioni su Krypton La nuova miniserie in sei episodi firmata da Bendis svelerà importanti rivelazioni sulla fine di Krypton

7835 0

La nuova serie di Brian Michael Bendis su Superman dal titolo The Man of Steel, nei sei numeri che compongono la saga promette di rivelare la verità sulla distruzione di Krypton e il ruolo che ha avuto Jor-El in tutto questo. Attualmente negli States la serie tv Krypton sta raccontando gli eventi accaduti sul pianeta originale di Superman duecento anni prima della sua nascita.

Su Man of Steel Bendis ha creato Rogol Zaar un nuovo villain e nella sua apparizione ha rilasciato scottanti rivelazioni  sulle ragioni per cui Krypton è esploso. Lo stesso personaggio potrebbe fare la sua comparsa anche nella serie tv e proprio su questo Bendis ha dichiarato:

Sono molto zen, al riguardo. Ho avuto la fortuna di vedere tanti dei personaggi su cui ho lavorato presi in mano da registi  e attori talmente bravi da saperli proporre alla perfezione sullo schermo. Non riesco a credere a quanto io sia privilegiato, in questo senso. Ma non ci penso, per nulla. Strano, vero? Tutti i nuovi personaggi che stiamo creando, non sono stati ideati con la possibilità di fare loro versione cinematografica. Non è stato fatto con Maria Hill e nemmeno con Jessica Jones.

Non ho mai pensato di creare un personaggio in funzione di una possibile controparte cinematografica perchè il motivo per cui le trasposizioni cinematografiche hanno successo è legato alla riuscita della versione a fumetti. La vera magia è legata alla purezza dell’intento creativo. Non penso alla loro versione cinematografica, ma solo alla miglior riuscita nei fumetti.

Non ho idea se vedremo mai Rogol Zaar in Krypton, sono sicuramente approdato in  DC con un tempismo davvero sorprendente, appena in tempo per Action Comics #1000 e anche per il lancio di questa serie. Mi trovo in una situazione creativa che sembra fatta apposta per me e la mia creatività.

 

Fonte: Comicbook

Andrea Patruno

Andrea Patruno

Nerd certificato dal 1991, ha imparato a leggere con Topolino e romanzi storici. Tutt'ora divora libri, fumetti, film e serie TV. Laureato in comunicazione e marketing, con specialistica successiva in comunicazione, con una tesi dal titolo "Nuovi media e comics nella multicanalitá: la modernità semantica emergente del fumetto".