Gargoyles: Jordan Peele vorrebbe realizzarne un reboot Jordan Peele, premio Oscar alla sceneggiatura per l'horror Get Out, vorrebbe ora realizzare un reboot della serie Disney "Gargoyles".

3927 0

Jordan Peele, premio Oscar alla Migliore sceneggiatura originale per Get Out, avrebbe intenzione di realizzare un reboot di Gargoyles in live-action.

Gargoyles è una serie animata Disney, trasmessa nel 1996 e ambientata nell’anno 994 in Scozia, ma cancellata dopo la terza stagione. I gargoyles sono alcune creature medievali che, con un maleficio, vengono intrappolate nella pietra per i secoli a venire, fin quando non vengono rimosse e trasportate a New York. L’incantesimo si spezza, e le statue prendono vita in un ambiente profondamente differente da quello in cui vivevano secoli prima.

Leggi anche: Scappa – Get Out: il regista Jordan Peele non esclude la possibilità di tornare in quell’universo con un sequel

Richard Rushfield, giornalista di The Hollywood Reporter e The Ankler, rivela che Peele aveva già presentato il progetto alla Disney, ma la major avrebbe rifiutato. Solo recentemente il progetto sembra essere stato riconsiderato dalla stessa Disney, che adesso pare del tutto determinata a realizzare il film.

Secondo il giornalista, il problema sarebbe il timore di non riuscire a realizzare un film con il giusto tono e lo stile adatto, specialmente per i toni e lo stile che la Disney vuole continuare ad adottare per i suoi film. Jordan Peele, in fondo, è salito alla ribalta grazie a un film horror (Get Out, appunto) e lo sarebbe anche Us, suo prossimo film.

Risultati immagini per get out jordan peele

Rushfield afferma, inoltre, che Peele potrebbe ormai essere impegnato nella realizzazione di altri progetti che lo terrebbero distante da Gargoyles. Il giornalista spiega qual è, secondo lui, l’intricato ragionamento che sarebbe dietro la grande major che ha rifiutato il progetto di Peele:

“Come si fa a rifiutare Jordan Peele? Beh, non si può. Chi vuole essere responsabile di una decisione simile? Quindi, in assenza di una buona ragione per dire di no ma bloccati nel dire di sì per via del loro grande IP Box, Disney ci sta lentamente ripensando. Sperano, o così sembra, di non fare in tempo perché ormai sarà troppo tardi, che [Peele] firmi altri contratti e che il progetto possa svanire così, nel nulla.”

Fonte: Screen Rant

 

 

 

Federica Cremonini

La sua passione per la settima arte comincia quando, da piccola, scopre una videocassetta di Nightmare nascosta su una mensola in casa. Trascorsi i primi anni di cinefilia ad approfondire l'horror (in ogni salsa), passa alla seconda fase tipica di ogni appassionato: Lynch, Kubrick, Tarantino. Dopo una terza fase fatta di nouvelle vague, cinema russo e New Hollywood, decide che è finalmente pronta a dare la risposta definitiva: il suo cuore appartiene a David Cronenberg.