Better Call Saul 4: il trailer definitivo e il panel con Breaking Bad al Comic Con 2018 Il San Diego Comic Con ha iniziato a meravigliarci con la sua programmazione, tra cui la nuova reunion del cast delle due serie.

5252 0

Il primo crossover Breaking Bad/Better Call Saul è al Comic Con 2018

Nei giorni scorsi abbiamo approfondito l’ultimo trailer di Better Call Saul 4, dove la frase “You Were a Lawyer” ha tuonato nelle orecchie di Jimmy scuotendo il nostro avvocato controverso preferito. La trasformazione definitiva in Saul Goodman è alle porte e i fan sono pronti per il rilascio ufficiale che avverrà questo 6 agosto su Netflix. AMC ha appena rilasciato il trailer definitivo, della durata ridotta di circa due minuti, durante il San Diego Comic Con 2018, dove è avvenuta una fantastica reunion con Breaking Bad.

THR racconta la crew di Breaking Bad si è riunita nel padiglione H in onore del decimo anniversario della serie, che è stata presentata a gennaio del 2008. Nel momento in cui ha abbandonato le scene nel 2013, la storia dell’insegnante di chimica più gangster di sempre si è lasciata dietro una fanbase indistruttibile e numerosa.

“È come introdurre i Beatles”, ha detto Bill Burr mentre introduceva il team – il creatore di Better Call Saul e Breaking Bad Vince Gilligan e le star Bryan Cranston (Walter White) Aaron Paul (Jesse Pinkman), che ha portato sua figlia neonata, vestita con un completo giallo fatto apposta per l’incontro, Anna Gunn (Skylar White), Dean Norris (Hank Schrader), Betsy Brandt (Marie Schrader), R.J. Mitte (Walt Jr.), Bob Odenkirk (Jimmy McGill/Saul Goodman), Giancarlo Esposito (Gus Fring) e successivamente Rhea Seehorn (Kim Wexler) e Jonathan Banks (Mike Ehrmantraut).

LEGGI ANCHE: Il crossover tra le due serie nella quarta stagione

Better Call Saul projectnerd.it
Aaron Paul in versione papà di una mini Heisenberg

Vince Gilligan ha ricordato la prima vittoria dell’Emmy di Cranston come l’esperienza fisicamente più impegnativa che abbia mai avuto.

Stavo pensando che non ci fosse speranza per una sua vittoria, perché erano solo sette episodi e poi hanno detto Bryan Cranston. Ho buttato fuori tutta l’aria che avevo nei polmoni. Ho applaudito così forte le mani da dover mettere le mani nel ghiaccio appena tornato a casa.

Una delle chiavi del successo dello show è stata la chimica tra Paul e Cranston, nonostante Gilligan avesse inizialmente intenzione di uccidere Jesse e Cranston usò questo dettaglio come strumento per stuzzicare il partner per tutta una settimana di lavorazione. Paul lesse la sceneggiatura, dove Jesse era ancora vivo, ma il collega gli disse  che avevano bisogno di misurarlo per una bara, comportandosi come se fosse riferito a qualcosa che Paul conoscesse.

LEGGI ANCHE: Walt e Jesse vogliono cucinare con te!

Better Call Saul projectnerd.it
La crew di Better Call Saul al Comic Con 2018

Anche se Breaking Bad si è concluso in maniera definitiva, la domanda che assillerà i pensieri dei fan fino a quando non verrà rivelato qualcosa in merito è quando – e se – Walt o Jesse potrebbero apparire sullo spin-off Better Call Saul. Gilligan ha confermato: “Penso che ci sia un’elevata probabilità che qualcuna e tutte queste persone ritornino in scena, ma non vedremo Walt o Jesse nella quarta stagione di Better Call Saul, dobbiamo studiarcela a fondo”.

La reunion è poi proseguita col panel di Better Call Saul. Bob Odenkirk sembra voler insistere perché Hank Shrader si palesi in questa stagione, sottolineando che nella loro prima scena insieme in Breaking Bad, era sottinteso che si conoscessero ma che si evitassero. “Tra loro è successo qualcosa di brutto in passato. Dobbiamo scoprire di cosa si tratta!”, ha detto Odenkirk.

Per quanto riguarda il futuro, durante una sessione di domande e risposte del panel, un fan ha chiesto informazioni sulla possibilità che Breaking Bad diventasse un film, e sebbene Cranston abbia pronunciato un No secco, Gilligan non è parso del tutto convinto. “Adoro questa domanda: tutto è possibile, viviamo in un mondo pieno di possibilità!” ha detto con un sorriso.

Per tutte le notizie sul mondo di Netflix seguite punto Netflix su Facebook
bannerpni

Francesco Paolo Lepore

Francesco Paolo Lepore

Redattore presso PJN e CinemaTown, laureato in Nuove Tecnologie dell'Arte, studente di Social Media Marketing. Il cinema è una costante della sua vita. Ha scritto e diretto diversi progetti per le università e il territorio. Amante dei mass media, ne studia minuziosamente i meccanismi utili alla comunicazione emozionale. Scrive da sempre, osserva da sempre, ricorda tutto da sempre.