Christopher Nolan Projectnerd.it

Christopher Nolan: 48 anni di brillante carriera Christopher Nolan compie 48 anni proprio oggi. Facciamo un salto nel passato e vediamo come, quando e da dove è cominciata la sua emozionante carriera.

5813 0

Christopher Nolan è uno sceneggiatore e regista britannico, famoso al grande pubblico per il suo lavoro alla trilogia del Cavaliere Oscuro. Riservato e misterioso, è noto per la sua propensione a mantenere segreti trama e dettagli dei suoi film in uscita. Oggi, Nolan compie 48 anni e lo vogliamo celebrare con un viaggio nella sua vita personale e professionale.

Vita personale

Christopher Nolan nasce a Londra da padre inglese e madre americana. Porta entrambe le cittadinanze, e vive la sua vita a cavallo tra l’Europa e gli Stati Uniti. Ha da subito una passione per la fotografia, e prendendo in prestito la Super8 di suo padre comincia a realizzare piccoli cortometraggi, insieme a suo fratello minore. Jonathan e Matthew Nolan collaborano ancora con lui alle sceneggiature dei suoi film.

Nel 1989, quando è ancora alle prime armi, pubblica il suo primo cortometraggio su PBS. Partecipa poi al Cambridge Film Festival e realizza Larceny e Doodlebug. Così conosce Emma Thomas, una produttrice cinematografica che diventerà sua moglie e collega. Insieme, fondano la compagnia Syncopy Films.
La coppia vive ora a Los Angeles, insieme ai loro figli Oliver, Flora, Magnus e Rory Nolan.
Christopher Nolan Projectnerd.it
Christopher Nolan con sua moglie Emma Thomas.

Carriera

La sua carriera in questo campo comincia nel 1996, con il film Following. Al centro della trama, un uomo che come principale occupazione ha quello di seguire le persone, scegliendole a caso tra la folla. Mentre pedina la sua ultima vittima, viene colto in flagrante. Il lungometraggio è girato in bianco e nero, con un bassissimo budget e lo porta a vincere molti premi, oltre al favore della critica.

Nel 2000 viene rilasciato Memento, ispirato ad un racconto scritto da suo fratello Jonathan. Durante le riprese, però, il plot si è scostato dalla versione cartacea. La produzione cominciò nel 1997, e una volta uscito stupisce il pubblico, fruttando un ottimo incasso al botteghino e due nomination per la migliore sceneggiatura.

E’ il 2002 e Nolan lavora con Steven Soderbergh che, rimasto colpito da Memento, gli affida il compito di dirigere Insomnia. Al Pacino se la vede con Robin Williams e Hilary Swank, soprendendo nuovamente la critica e dando vita ad un romanzo scritto da Westbrook.

Leggi anche: Christopher Nolan digitalizza e restaura 2001: Odissea nello spazio

Uno dei suoi capolavori più apprezzati è Inception, un progetto a cui Christopher Nolan lavora sin dagli inizi della sua carriera. Ancora prima di Memento, infatti, il regista stava lavorando alla storia di alcuni ladri di sogni. Le riprese non sarebbero cominciate però, a meno che non avrebbe raggiunto le ottanta pagine. Seguendo le sue regole personali, Christopher non vi lavora durante altre produzioni, e lo rimanda fino al 2010. Dopo tanti anni, riesce a convincere Di Caprio a lavorare con lui.

L’annuncio dell’uscita di Interstellar arriva nel 2013, la cui trama è ispirata al trattato sulla fisica della gravitazione, scritto da Kip Stephen Thorne. Lavorando con la produttrice Lynda Obst, la sceneggiatura viene presentata a Paramount. Dopo l’abbandono di Spielberg, il progetto rimase bloccato fino al coinvolgimento di Christopher Nolan.

Christopher Nolan Projectnerd.it
Christopher Nolan sul set di Interstellar

Nel 2015 viene annunciato Dunkirk, ambientato durante la seconda guerra mondiale. Viene girato nel 2016 a Dunkerque, in Francia. Il film vede la collaborazione con Hans Zimmer e Van Hoytema, per poi uscire nel luglio del 2017.

Il cavaliere oscuro

Il successo internazionale arriva con la trilogia del cavaliere oscuro, che diventa il suo lavoro più famoso e apprezzato. Nel 2003, Christopher Nolan viene contattato dal suo agente per presentare il suo lavoro a Warner Bros, che vuole rilanciare il franchise dell’uomo pipistrello. Colpendo la compagnia con le sue idee, il regista decide di portare Batman in un contesto moderno e realistico, rivedendolo completamente. Una prova della sua grande professionalità, è il fatto che per adempiere al suo compito  si sia rivolto a David S. Gover, un vero esperto in quel campo. Christopher Nolan ha dichiarato di essersi ispirato al Superman di Richard Donner per quanto riguarda il personaggio, mentre i paesaggi sono stati influenzati dal film Blade Runner.

Il 2005 è l’anno in cui Batman Begins conquista la critica, in particolar modo per per via degli effetti speciali in live action. In quel periodo, infatti, la computer grafica era preferita anche per i costi più ristretti, ma Nolan ha deciso di dare al film un tocco realistico. Batman Begins frutta in tutto circa 373 milioni di dollari.

Christopher Nolan Projectnerd.it
Christopher Nolan sul set di Batman Begins.

Il successo del film gli offre l’opportunità di lavorare su Il cavaliere oscuro con la più completa libertà. Stavolta, continuando ad essere affiancato da Goyer, Christopher prende ispirazione da Il lungo Halloween e The Killing Joke. Lancia Heath Ledger come storico Joker, sostituendolo al precedente Jack Nicholson. Dopo la morte dell’attore, il film viene dedicato alla sua memoria.

La sua carriera non finisce di certo con Batman: Christopher Nolan ha ancora tante opportunità di fronte a sé, e siamo sicuri che ci sorprenderà nuovamente. Facciamo i nostri auguri ad un meraviglioso regista e sceneggiatore!
Martina De Vita

Martina De Vita

Nata nel 1996, il limbo generazionale a cavallo tra gli anni '90 e i 2000. Cresciuta davanti ad uno schermo, la sua infanzia si è svolta tra i classici dei videogiochi e gli anime degli anni '80. Con il passare degli anni, può affermare di avere due grandi passioni: il binge-watching indiscriminato e tentare di accarezzare i gatti che incontra per strada.