Il padre dell’anno ProjectNerd.it

Il padre dell’anno: La recensione del film Tyler Spindel dirige una scanzonata commedia sul rapporto padre-figlio, disponibile su Netflix dal 20 Luglio

4925 0

Il padre dell’anno (Father of the Year) è una commedia Netflix Original diretta da Tyler Spindel (Deported), disponibile sulla piattaforma di streaming dal 20 luglio,nel cast troviamo David Spade (Le avventure di Joe Dirt), Nat Faxon (The Epic Tales of Captain Underpants), Bridgit Mendler ( I maghi di Waverly) e Joey Bragg (Liv e Maddie), alla produzione invece la Happy Madison di Adam Sandler.


Ben si è appena laureato con il massimo dei voti ed è tornato a casa con il suo migliore amico Larry, nell’attesa di vivere una nuova esperienza a New York, una sera i due giovani si troveranno a discutere sulla grottesca questione: chi vincerebbe se i nostri padri si picchiassero? dando il via ad uno scontro fra personaggi singolari. Wayne il padre di Ben, è un rozzo e selvaggio al limite del disadattato, mentre Mardy, il padre di Larry è il suo opposto, un uomo di scienza così docile da essere vittima degli scherzi di suo figlio di 8 anni. 


Una commedia leggera e scanzonata, sul tema dell’amicizia e del rapporto padre-figlio, ma nel complesso anche abbastanza confusionaria nel suo tentativo. Sullo sfondo il tentativo di Ben di approcciare una sua ex ragazza del passato, in maniera a dir poco rocambolesca, ma che come clichè vuole si rivelerà efficace contro ogni aspettativa, portando il protagonista a dubitare dei suoi piani per il futuro perfetto. Nell’insieme, con il passare dei minuti, ci si rende conto di come in realtà la struttura de Il Padre dell’anno non sia in grado di costruire con la sua trama, il giusto quantitativo di situazioni umoristiche, risente anche pesantemente della mancanza di naturalezza delle gag e delle sue battute. Nonostante la trama sia basata sua una situazione grottesca che nella sua poca credibilità di per se potrebbe fare da motore degli eventi, con le due figure genitoriali intente a lottare fra loro per riprendersi l’affetto dei propri figli, perduto durante la crescita.

Il padre dell'anno ProjectNerd.it

Gli sketch riusciti nascono spesso da forzature o momenti estemporanei, scollati dal contesto, tante piccole idee che non trovano un vero sbocco, come la sotto-trama dell’amico di Ben, con la fissa di diventare membro di una gang di motociclisti, la sua presenza nella trama non porta nessun percorso per il personaggio, ad esclusione dei 2 momenti totalmente randomici in cui verrà messo al centro di una gag, per sparire subito dopo.

I protagonisti, David Spade e Nat Faxon con la loro interpretazione riescono a risultare convincenti, ma ribaltare le sorti di questa pellicola è un impresa molto difficile, il resto del cast recita con sufficienza il proprio ruolo, non aiutati dalla scrittura poco esemplare dei personaggi, spesso fin troppo secondari.

Il padre dell'anno ProjectNerd.it

Il padre dell’anno è un film senza pretese, che concentra in se numerosi classici della commedia demenziale toccando battute su razzismo, droga, anziani molesti, perversioni senza però riuscire ad incastrarle all’interno della sua traballante trama. Riuscirà quasi certamente a strapparvi un sorriso, ma non abbastanza per convincere a fondo lo spettatore della sua bontà.

Per tutte le notizie sul mondo di Netflix seguite punto Netflix su Facebook
bannerpni

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD