Moonshiners of the Apocalypse

PJN Presenta: Moonshiners of the Apocalypse di 2fat2fly Games Oggi vogliamo presentarvi il primo progetto della 2fat2fly Games, Moonshiners of the Apocalypse la cui campagna Kickstarter partirà il 24 Luglio

4694 0

Amici di Project Nerd, oggi vogliamo presentarvi un gioco molto interessante, Moonshiners of the Apocalypse della 2fat2fly Games.

Moonshiners of the Apocalypse

Moonshiners of the Apocalypse, la cui campagna Kickstarter partirà il 24 Luglio, è un mashup “moralmente discutibile” e non così cooperativo di costruzione città, 4x, e solo un po ‘di combattimento con i dadi per 2-4 giocatori.

In altre parole è un gioco da tavolo in cui si mettono le tessere, si spostano risorse e lavoratori intorno, mentre combattiamo contro orde di ubriaconi scontenti che vagano per la città cercando guai.
Abbiamo detto combattimento? No molto meglio dargli da bere! Dopo esserci procurati il miglior distillato clandestino!
Ambientato in una versione alternativa, degli anni ’20 post-apocalittici, i giocatori di “Moonshiners” gareggiano esplorare e ricostruire la “Shanty Town” deserta perché dopo sette giorni (round) arriverà una mongolfiera, ma solo il giocatore in grado di pagare di più per un biglietto sfuggirà alla miserabile cittadina.
Ogni azione che faremo ha a che fare con una cosa e una sola cosa: far pagare le persone.
Costruiremo distillerie, trasformeremo le case in pub e saloni e li riforniremo, i sopravvissuti ci pagheranno profumatamente, ogni round avvicinandoci di un passo alla fuga!

Moonshiners of the Apocalypse

Abbiamo la fortuna di scambiare 2 chiacchiere con gli amici di 2fat2fly Games

I: Come nasce la 2fat2fly Games?
2f: In questo caso l’uovo è nato nello stesso momento della gallina: ci siamo resi conto che avevamo bisogno di un’azienda mentre stavamo progettando il gioco e quando sapevamo che avremmo voluto creare più di un gioco.

I: Chi sono i membri dello staff?
2f: Per ora, solo noi due: Laura Dorila e Giuliano Draguleanu. Ma posso dirti una cosa: non vediamo l’ora di poter aggiungere un altro membro al nostro team, specialmente durante il periodo di prelancio della campagna Kickstarter. Amico, c’è molto lavoro da fare!

I: Moonshiners of the Apocalypse è il vostro primo progetto, come è nata l’idea base del gioco e come questa si è evoluta?
2f: Oh, volevamo da un po’ di tempo progettare un gioco da tavolo. Divertente e diverso, senza zombi, orchi, elfi o eroi supercalifragilistici. Ma all’inizio non era diverso. Non molto comunque. Ma proprio nel momento in cui i meccanismi hanno iniziato a fare clic e hanno avuto un senso, abbiamo pensato, che avevamo bisogno di qualcosa di più. E siamo passati da un tema post-apocalittico non così diverso o unico, a uno steampunk post-apocalittico, a una storia in cui alcuni mais infetti hanno ucciso le persone … e dal mais al distillato clandestino non era una strada troppo lunga 🙂

Moonshiners of the Apocalypse

I: Cosa rende diverso Moonshiners of the Apocalypse?
2f: Beh, come gameplay, combina diversi meccanismi e li lega insieme tematicamente. In effetti, abbiamo lavorato parecchio per rendere tematico ogni meccanismo e ogni cosa che il giocatore fa durante il gioco. Abbiamo persino cambiato alcune cose che avevano funzionato tecnicamente, perché non erano in sintonia con il tema. Per noi, tema e meccanismi dovrebbero fondersi insieme, altrimenti, un gioco da tavolo è solo un mucchio di pezzi di cartone e plastica e a quel punto meglio giocare a scacchi 🙂

I: Lo definite un “non così cooperativo” cosa intendete?
2f: È uno scherzo. Da qui le virgolette. Il gioco non è affatto cooperativo. Ma ha attirato l’attenzione di alcuni giocatori e abbiamo ricevuto alcune domande a riguardo.

I: Ho apprezzato tantissimo la scelta grafica, cosa vi ha ispirato?
2f: Beh, quando immagini un mondo in cui gli eroi sono un contabile, una casalinga, un fantino di razza e un detective pretenzioso, e dove i “nemici” non sono altro che un gruppo di ubriaconi insoddisfatti che non combattono, ma bevono con loro fino a quando uno sviene … lo stile dell’arte tipo ‘si apre da solo non credi?

Moonshiners of the Apocalypse

I: La Campagna Kickstarter partirà il 24 Luglio, ci saranno possibilità di Early Bird?
2f:A nessuno piacciono più gli Early Bird. La maggior parte dei creatori e persino sostenitori della comunità pensano che si tratti di una trovata di marketing obsoleta. Ma dal momento che le prime 24 ore sono così importanti per qualsiasi progetto KS, offriremo un mazzo di carte evento esclusivo che aggiunge un tono di rigiocabilità.

I: Come saranno divisi i Pledge?
2f: Non ci piacciono le cose complicate. Abbiamo inserito molti dettagli nella pagina stessa, cercando nel contempo di renderlo semplice e facile da capire. Quindi avremo solo 2 livelli di Pledge, versioni Standard e Deluxe. Semplici, senza nomi e descrizioni “cool”.

I: Sicuramente avrete già definito gli Stretch Goals possiamo avere qualche anticipazione?
2F: Hmmm, e rovinare la sorpresa?

I: Progetti Futuri?
2f:Certo, tantissimi! Ma prima stiamo pensando a far partire bene questo! Showdown inizia il 24 luglio alle 10:00 EDT, quindi mettiamoci un po ‘di vita in questo cucciolo!

Ringraziamo gli amici di 2fat2fly Games e vi invitiamo a seguirli sul sito ufficiale del gioco e sui loro profili social: Facebook, Twitter, Instagram

 

 

 

 

Ignazio Piras

Ignazio Piras

Da che ha ricordi... ricorda di essere un NERD