Fortnite: la versione mobile disponibile per il download Il Download del gioco è ora disponibile per tutti i dispositivi, ma c'è un problema

6237 0

L’esclusiva concessa alla Samsung da Epic Games per Fortnite sembra essere giunta al termine, infatti da oggi tutti i dispositivi cellulari e tablet targati Android sono in grado di scaricare la versione beta attraverso il sito del gioco, ma ATTENZIONE ciò è possibile solo su invito.

Con lo sbarco anche su tutti i dispositivi Android, ultima principale piattaforma a supportare il titolo, l’interesse per la versione mobile si è quadruplicato, si contano infatti più di 125 milioni di giocatori, record ottenuto nel solo anno di lancio, che giocano su PC, Xbox, Playstation, Nintendo e dispositivi IOS.

Durante la recente inaugurazione del Samsung Galaxy note 9, Tim Sweeney, Chief Executive di Epic Games, ha detto che Fortnite è finalmente arrivato anche su Android, ma soltanto per i possessori di una certa gamma di dispositivi Samsung.

Epic Games ha deciso di non rendere disponibile il gioco attraverso l’app store di Google play, permettendo di scaricarlo direttamente attraverso il proprio sito web.

La fine di questa concessione esclusiva per la Samsung è stata resa nota dal blog 9to5Google, che per primo ha notato come lo studio di sviluppo avesse iniziato a rilasciare degli inviti rivolti anche a possessori di dispositivi non marchiati Samsung.

Leggi Anche: Le prime immagini della stagione 5 

Fortnite per Android è ancora in beta, ciò significa che i giocatori interessati possono ufficialmente ottenere il gioco soltanto attraverso un invito rilasciato dallo sviluppatore. Invito che chiunque può ottenere iscrivendosi al sito web di Epic Games, tuttavia è possibile che possano trascorrere diversi giorni prima di ricevere una risposta.

Tra i dispositivi Android che supportano la versione mobile di Fortnite, oltre ai Samsung vi rientrano anche: Google Pixel, Essential Phone e numerosi dispositivi Asus, Huawei, LG e OnePlus.

La decisione di Epic Games di non rilasciare il gioco attraverso la piattaforma Google Play, arriva in segno di protesta per le quote di vendita che il gigante della tecnologia prende dalle app presenti nel suo app store, circa il 30%.

La popolarità del gioco è tale da permettere ad Epic Games di bypassare Google Play, lo stesso Sweeney ha affermato che la sua azienda vuole un:

“rapporto diretto con i suoi clienti su tutte le piattaforme dove è possibile”

aggiungendo:

“la cosa bella di internet e della rivoluzione digitale è che questo è possibile,ora che i negozi fisici e gli intermediari non sono più necessari”.