X-Force Brisson

X-Force #5 alza il sipario sulle origini del giovane Cable La nuova serie dedicata al team mutante esplorerà le origini della giovane versione di Nathan Summers

4434 0

La nuova serie di X-Force esplorerà le origini del giovane Cable. Come rivelato dalla Marvel Comics nelle anticipazioni per gli albi in uscita a marzo 2019, il quinto numero della serie spiegherà perché il figlio di Ciclope e Madelyne Pryor sia arrivato nel presente in una forma molto più giovane rispetto a quanto previsto in origine.

Il rilancio di X-Force, che prenderà il via negli Stati Uniti la prossima settimana, vedrà l’ultima incarnazione del team mutante riunirsi per vendicare la morte del Cable originale, deceduto durante gli avvenimenti della saga Extermination. Per raggiungere i propri scopi il gruppo dovrà dunque mettersi alla ricerca della nuova e misteriosa versione di Nathan Summers, personaggio di cui sapremo di più in X-Force #5. L’albo, la cui uscita è prevista per il prossimo 27 marzo, promette infatti di scoprire le carte sul giovane Cable e sulle discrepanze presenti all’interno della timeline.

Extermination Cable killed X-Force

Come si legge nelle anticipazioni rilasciate dalla Casa delle Idee, in X-Force #5 scopriremo come il giovane Nathan Summers fosse un guerriero e messia mutante che, in un futuro post-apocalittico, lottava per la sopravvivenza. Tuttavia, non sarebbe dovuto giungere in questa epoca prima dell’età adulta…

L’albo è scritto dallo sceneggiatore Ed Brisson con disegni di Damian Couceiro, artista che, con questo numero, darà dunque il cambio a Dylan Burnett, autore delle illustrazioni dei primi quattro capitoli della serie. A firmare la copertina regolare di X-Force #5 è Pepe Larraz, mentre TBA realizzerà una speciale variant cover dedicata a Spider-Man. Di seguito trovate la sinossi dell’albo diffusa da Marvel Comics.

Riflettori puntati sul giovane chiamato Cable! Prima di EXTERMINATION e prima ancora di X-FORCE… il giovane Nathan Summers era un combattente e messia mutante che lottava contro un futuro apocalittico. Ma non sarebbe dovuto arrivare nel nostro tempo prima dell’età adulta… quindi cos’è successo? Scopritelo in questo numero!

Fonte: CBR

Roberto Iacopini

Roberto Iacopini

Classe 1984, insegnante, giornalista, sta ancora cercando di espandere il suo cosmo per raggiungere il settimo senso... ma si accontenterebbe del quinto e mezzo