Resident Evil: annunciata la Serie TV Dell'adattamento se ne occuperà Netflix

5079 0

La famosa serie di videogames survival horror, Resident Evil, diventerà una serie TV. Ad annunciarlo è il gigante dello streaming Netflix, il quale è già al lavoro sull’adattamento. Il progetto, che sembra avere aspirazioni globali, sarà sviluppato da Constantin Film, la compagnia tedesca che ha prodotto i sei film di Resident Evil di Milla Jovovich.

Non vi sono ancora molti dettagli disponibili, tuttavia la serie riprenderà gran parte degli elementi principali del videogioco ed avrà come obbiettivo quello di espanderne la “mitologia“, ed approfondire gli elementi già conosciuti dal gran pubblico.

Fondamentalmente, la “Umbrella Corporation” resterà al centro della narrazione della serie, dando probabilmente modo agli spettatori di scoprirne i retroscena particolarmente oscuri sulle origini dell’azienda e sulle controversie in corso. Inoltre, la serie indagherà sul mortale T-Virus e degli effetti che avrà sulla materia vivente del pianeta.

L’annuncio dell’inizio dei lavori sulla serie tv di Resident Evil ha suscitato, non solo un’enorme scalpore ma anche grandi aspettative. In particolar modo, il fatto che la serie risulti il più affidabile possibile alla storia canonica del gioco e che non diventi similitudine della serie di film diretti da Paul W.S. Anderson. Per fortuna, questa nuova versione dovrebbe rispettarne tutti gli elementi, ovviamente sperando di evitare i “colpi di testa” da parte di Netflix, per i quali, ultimamente, è diventata tristemente famosa.

Ad ora, la serie di live action basati sul videgames Resident Evil ha riscosso, accantonando le diverse critiche per non aver sempre rispettato la canonicità del gioco, un enorme successo. In termini monetari, i 6 film che hanno spaziato dal 2002 fino all’ultimo del 2016, hanno raccolto un totale di 1,2 miliardi di dollari in tutto il mondo. Inoltre la serie di videogiochi ha conosciuto un costante aumento di popolarità, in special modo grazie al sorprendente Resident Evil 7 ed al remake appena uscito di Resident Evil 2 del 1998.

In altre parole, avendo come base un prodotto di questo livello e con l’attuale elevata commerciabilità delle serie tv, l’adattamento di Netflix è destinato, almeno sulla carta, a diventare un successo globale, ci riuscirà?

Per tutte le notizie sul mondo di Netflix seguite punto Netflix su Facebook
bannerpni

Riccardo Capanna

20enne, nord Italia, universitario d'economia, attore amatoriale, amante di serie TV, anime e videogiochi.