The Walking Dead: la mancanza di rivali fa male alla serie? La serie AMC ha visto abbassarsi costantemente il suo pubblico, sarà colpa dell'assenza di concorrenza?

2091 0

Per quanto a tutti infondo dispiaccia ammetterlo, l’avvento della prima stagione di The Walking Dead in TV è stato un evento importantissimo per tutto il mondo degli Z-Movie.

La trasposizione – per quanto infedele – dell’opera a fumetti ha infatti riportato i riflettori su un genere di spettacoli che in quel periodo era finito nel dimenticatoio, quasi sparito anche dal mondo dei film low-budget.

L’impatto con la televisione di Rick e compagni ha risvegliato dalla morte – è proprio il caso di dirlo – l’intero genere, contribuendo alla sua ri-diffusione in stile pandemico nel mondo.

Per qualche motivo però, i “non morti”, non sono ancora riusciti a prendere la loro posizione sul piccolo schermo. Ancora anni dopo, nonostante il numero di spettatori sia notevolmente calato, la presenza di The Walking Dead nel palinsesto mondiale potrebbe rappresentare una sorta di avversario scomodo da affrontare, lasciando il franchise di AMC fondamentalmente libero d’occupare una posizione sempre più predominante nel mondo televisivo.

Paradossalmente l’unico show in grado di opporsi a questo strapotere dei non morti viene dal mondo dell’improbabile, la casa di produzione The Asylum, quella di Sharknado & co. Una serie che si pone agli antipodi dell’universo Z.
Dove la realtà tenta sistematicamente di far capolino nel mondo AMC, in Z Nation vige il più totale nonsense, l’esaltazione del wtf, l’irrealtà più assoluta.


Nonostante tutto però è stata in grado di affacciarsi con forza insperata nel panorama televisivo e tenere botta per ben 5 stagioni in cui, esattamente in stile Asylum, ha giocato al rialzo mettendo in scena momenti decisamente sopra le righe, staffilate politiche e riferimenti POP. Un mondo folle che in qualche modo ha portato ad una serie spin-off da tenere d’occhio Black Summer – attualmente su Netflix.

I vertici di AMC non hanno mai visto in Z Nation un vero e proprio avversario, i due show hanno in comune solamente il seme originale, ma i target di spettatori si differenziano veramente di molto.

L’assenza di nemici\predatori reali consente allo show di fare il bello e il cattivo tempo con gli zombie, nessuno può mettere in pericolo la loro posizione se non il network stesso, che ovviamente non sembra intenzionato a mettere in discussione un prodotto che al netto del calo costante di pubblico, continua a generare introiti diretti o indiretti (videogame, merchandise, gadget).

Un vero e proprio impero dei non morti, qualcuno riuscirà a minacciare il suo strapotere ? l’assenza di rivali secondo molti sta minando la qualità della serie, finita con il passare degli episodi per diventare più volte vittima dei suoi stessi personaggi, diventati quasi immobili e al centro di storie che non sembrano destinate a evolvere.

Proprio per questo, a partire dall’ultima stagione – la nona – i fan stanno assistendo ad un cambio di registro importante, uno scossa elettrica potente per riavviare TWD da quello che sembrava rigor mortis, per voglia della produzione\ o addii dei protagonisti, sta cambiando il cast principale. via Rick e Meggie ( ma in futuro anche Michonne) un colpo forte e perchè no, anche inaspettato, che in parte ha già giovato allo show e che speriamo continuerà a giovare.

Nonostante tutte le critiche che stagione dopo stagione piovono addosso a TWD la serie tira dritto verso la 10 stagione, un mondo che è destinato ad espandersi ulteriormente, dopo aver dato vita allo spin-off Fear The Walking Dead infatti darà il via prossimamente a una nuova serie e a una trilogia di film dedicata a Rick Grimes.

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD