Marvel Studios: Blade ha già fatto la prima vittima ? l'annuncio a sorprese dal SDCC 2019 porta a delle inevitabili conseguenze per molti fan

5782 0

Uno degli annunci dei Marvel Studios più sorprendenti di questo SDCC 2019 è stato senza dubbio quello di Blade. In molti auspicavano un ritorno di questo personaggio – uno dei primi pionieri del mondo cinecomic – la sua ricomparsa però in una volta sola ha fornito due certezze ai fan.

La prima è la più scontata, il nuovo diurno sarà interpretato per l’universo cinematografico dall’attore Maershala Ali, di fatto mettendo fine alle possibilità per Wesley Snipes di tornare nei panni che lo hanno reso celebre – a meno che gli studios non riescano a metterlo nel film in qualche modo.

Ma la seconda informazione, quella leggermente più nascosta è quella che conta di più. L’annuncio di Blade ha infilato un paletto nel cuore al mondo delle serie Netflix, con molta probabilità seppellendole per sempre

Maershala Ali infatti è stato l’interprete di Cornell “Cottonmouth” Stokes all’interno del mondo delle serie Marvel del colosso dello streaming, comparendo nello show dedicato a Luke Cage. Il suo passaggio al mondo del cinema della casa delle idee, in un ruolo da protagonista, di fatto annulla la possibilità di vederlo nuovamente alle prese con il villain.

Il fatto che gli stessi Marvel Studios abbiano il permesso di pescare all’interno del cast delle serie Netflix per scovare i volti della fase 4 e delle successive segna quindi la definitiva morte di questi personaggi. Sappiamo che dopo lo scisma fra le due superpotenze dell’intrattenimento tutte le serie e i personaggi apparsi sono in stand-by per ancora 2 anni, ma alcuni fan speravano ancora che – una volta usciti da questo limbo – Devil e compagni potessero tornare a vivere le loro avventure in grande, questa volta sotto l’effige di mamma Marvel e finalmente per davvero all’interno del MCU.

Ovviamente la casa di produzione guidata da Feige potrebbe benissimo decidere per una sorta di cernita, cancellando di fatto il mondo delle serie e al contempo mantenendo alcuni attori nei loro ruoli e riproponendoli in maniera chirurgica all’interno dell’ecosistema cinematografico, in maniera non molto diversa da quanto abbiamo visto con le scene post credit di Far From Home.

 

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD