Throne - I guardiani di Kalesh

Throne – I guardiani di Kalesh: La recensione La nostra recensione di Throne - I guardiani di Kalesh di Wegas Studio

4112 0

Throne – I guardiani di Kalesh è un gioco di duelli, tradimenti e false alleanze per contendersi l’unico Trono per il dominio del mondo. Antiche Gilde si affronteranno in epici scontri senza esclusione di Colpi, dovranno difendersi dagli attacchi di minacciosi Draghi e potranno trovare conforto con grandi bevute di Vino! Avrete il Coraggio necessario per raggiungere La Leggendaria Kalesh e fronteggiare i suoi Guardiani? Cosa vi riserverà il vostro Destino? Questo dipenderà solo da Voi!

Queste sono le premesse di Throne – I guardiani di Kalesh, il nuovo gioco di carte della Wegas Studio, ideato e creato da Fabio Napolitano ed illustrato da Michele Marchionne, Davide Molino, Alessandro Arrè, Veronica del Guerzo e Andrea Fusti,che verrà presentato in anteprima al Romics e Lucca Comics.

Caratteristiche:
Giocatori: 2-8
Durata Partita: 60 minuti.
Età: 13+

Throne - I guardiani di Kalesh

Contenuto:
120 Carte Mazzo di Gioco
60 Carte Mazzo Armeria
20 Carte Mazzo Destino
32 Carte Personaggi/Segnalini (divisi in 4 gilde, ogni gilda presenta una sottogilda di 4 personaggi traditori (retro della carta con sfondo nero))
2 Carte Drago
1 Plancia Armeria Lord/Guardiano
40 Monete d’oro
12 Gemme
10 Segnalini Veleno
6 Carte Fasi/Leggenda
1 Regolamento

Setup Iniziale:
Ogni giocatore, partendo dal più giovane sceglie 1 gilda tra quelle disponibili, (Assassini, Guerrieri, Ranger, Assassini e relativi traditori), ottiene 5 carte dal mazzo di gioco e 5 monete d’oro, si posiziona la plancia Armeria, in modalità Lord o Guardiano (cambiano le tipologie di benefici che possiamo ottenere) e vi si posiziona nell’apposito slot il mazzo armeria, fatto questo posizioniamo a disposizione di tutti il mazzo di gioco e consegniamo al primo giocatore il mazzo Destino.

A questo punto ogni giocatore dispone il proprio Lord (o Guardiano per i traditori) davanti a se, poi sceglie casualmente un’altra carta personaggio della gilda e la mette a faccia in giù sopra il proprio personaggio, utilizzandola come segnapunti vita, ogni giocatore inizia con 6 punti vita/difesa.

Throne - I guardiani di Kalesh

Regolamento e turno di gioco:
In Throne – I guardiani di Kalesh i giocatori dovranno cercare di “eliminare” i personaggi degli avversari, ottenendo da loro 3 segnalini gilda (nel gioco da 4 a 8 giocatori, nella variante a 2 o 3 giocatori, vince chi elimina completamente le altre gilde) diventando quindi il prossimo Re del Mondo. Ma come potremo “eliminare” gli altri personaggi? Tramite le carte, durante il gioco avremo a disposizione 2 mazzi di pesca, il Mazzo di Gioco, da cui pescheremo 2 carte ad ogni inizio turno e il Mazzo Armeria, da cui potremo ottenere carte tramite asta, comprando dagli scarti o tramite carte azioni che ci permettano di pescare direttamente dal Mazzo Armeria. Le principali carte che troveremo in questi mazzi sono:
1) Carta Colpo (può essere utilizzata al proprio turno, per “colpire” i giocatori adiacenti o essere posizionata sotto le nostre armi per caricarle)
2) Carta Schivata (utilizzabile fuori dal nostro turno per evitare una carta colpo a noi diretta)
3) Carta Vino (utilizzata per riguadagnare 1 punto difesa, può essere utilizzata in qualsiasi momento… urlando “VINO”)
4) Carta Equipaggiamento (queste carte rimarranno posizionate vicino al nostro personaggio, forniranno migliorie e abilità aggiuntive, ogni giocatore può avere massimo 4 equipaggiamenti)
5) Carta Arma (è a tutti gli effetti un equipaggiamento che ci permette di colpire qualsiasi avversario, non solo i nostri adiacenti, per poter colpire deve avere sotto di essa delle carte “colpo” utilizzate come munizioni, ogni giocatore può avere in gioco solo un arma)
6) Carte Abilità/Forziere (una volta giocate queste carte ci permetteranno di ottenere i vantaggi descritti, tra cui la possibilità di pescare direttamente dal mazzo armeria)

Throne - I guardiani di Kalesh

Le carte “Vino“, “Abilità” e “Schivata” sono presenti soltanto nel mazzo di gioco, le altre sono presenti in entrambi i mazzi, con delle sostanziali differenze, quelle presenti nel mazzo armeria, hanno un valore in oro o gemme a cui queste carte possono essere vendute, inoltre offrono al giocatore migliorie rispetto a quelle del mazzo di gioco. Es. Nel mazzo Armeria, potremo trovare carte colpo non schivabili o che infliggeranno 2 danni. Quando daremo il “colpo” che rimuoverà l’ultimo punto vita ad un avversario, riceveremo un segnalino della sua gilda.

Tra le Carte del mazzo di Gioco, sono presenti anche le pergamene dei Draghi Tyrant e Kahonis, tramite queste potremo assegnare i draghi ad un qualsiasi giocatore (anche noi stessi). Le carte drago una volta entrate in gioco non possono essere eliminate.

Personaggi:
Ogni personaggio, ha delle abilità di base (attivabili o permanenti), un valore di ricompensa (indica quante monete d’oro riceveremo se una nostra carta Colpo andrà a segno) ed un valore di Coraggio. Cosa serve il Coraggio?? Molto semplice, al nostro turno potremo tentare di colpire (tramite carta colpo o munizione sotto l’arma) soltanto 1 volta, ma potremo pagare un numero di punti vita, pari al valore del nostro coraggio, per tentare di colpire nuovamente un avversario (lo stesso precedente o un altro), questo valore può scendere a zero, grazie a degli equipaggiamenti o caricando sotto l’arma il quantitativo di munizioni da lei richiesto.

Throne - I guardiani di Kalesh

Il Turno:
1) Girare la Carta Destino (solo il primo giocatore, questa carta impone dei vincoli durante quel turno di gioco)
2) Pescare 2 carte dal Mazzo di Gioco
3) Giocare le carte dalla mano (in questa fase potremo anche comprare/vendere le carte armeria o comprare i benefici dell’armeria (rimozione veleno, Vino ect.)
4) Fine turno e sottofasi

Come detto al proprio turno, ogni giocatore dovrà innanzitutto, pescare 2 carte dal mazzo di gioco, poi potrà giocare dalla sua mano un qualsiasi numero di carte, naturalmente con delle limitazioni.
Non potrà avere più di 4 equipaggiamenti, non potrà avere più di un arma e potrà tentare di colpire un avversario soltanto una volta per turno a meno che non utilizzi il succitato “Coraggio”.

Throne - I guardiani di Kalesh

Una volta che avremo compiuto tutte le nostre azioni, passeremo alla fase di fine turno, se abbiamo più di 5 carte, scarteremo quelle in eccesso, se abbiamo meno di 5 carte, potremo scartarle tutte per prendere una nuova mano di 5 carte, se abbiamo dei segnalini veleno inflitti da qualche avversario, scaleremo un punto vita per ogni segnalino veleno presente e come ultima sottofase, se presente, affronteremo il drago o draghi.

Gireremo la prima carta del mazzo di gioco e in base al simbolo gilda di quella carta, il drago compirà l’azione corrispondente presente sulla carta. Se avremo la fortuna di avere entrambi i draghi addosso… sceglieremo in quale ordine affrontarli. Dopo aver subito l’ira draghesca passeremo il turno e anche i draghi al giocatore successivo.

Se un personaggio perde tutti i punti ferita, viene sostituito dal personaggio che veniva utilizzato come segna punti, se anche il secondo personaggio viene portato a zero punti vita, il Giocatore è eliminato.

Ogni volta che un giocatore “uccide” un personaggio avversario, ottiene un simbolo gilda, quando un giocatore ottiene 3 simboli gilda diversi vince la partita (nel conto dei segnalini, le gilde dei traditori sono considerate a tutti gli effetti delle gilde a se stanti).

Throne - I guardiani di Kalesh

Conclusioni e Considerazioni:
Dobbiamo dire la verità, non conoscevamo Throne – I guardiani di Kalesh ed è stata una piacevolissima sorpresa.
Come sempre abbiamo cercato di proporre il gioco in vari gruppi di gioco, provandolo nella varie configurazioni, 2 giocatori, 4 giocatori, 8 giocatori e anche in 8 giocatori in modalità Lord e Guardiani (modalità collaborativa, Es. gli Assassini e gli Assassini traditori, collaborano, cercando di ottenere i 3 segnalini gilda altrui), Throne – I guardiani di Kalesh ha scalato ottimamente ed è stato assimilato in pochi turni sia da giocatori esperti che da quasi neofiti.

Tra i punti sicuramente positivi, i materiali ed il packaging. Le carte sono di ottima fattura e stampate su un materiale davvero resistente, la scatola è progettata per contenere le carte con le bustine protettive ed anch’essa è molto resistente (lo ammetto mi è caduta di mano…  non ha riportato danni).

Il gioco scorre veloce una volta appreso i meccanismi, peraltro non molto complessi, il che lo rende ottimo anche per i principianti (sotto la guida e spiegazione di un esperto), il tutto è anche corredato da un ottima companion app… che urla VINO al posto nostro!

Throne - I guardiani di Kalesh

Uno dei pochissimi aspetti, che non ci hanno convinto appieno, sono i Draghi.
Una volta evocati, sono una presenza costante del gioco, ma tendono soltanto a far danni, avremo preferito, che fossero anche affrontabili. Va bene la loro ineluttabilità, ma avremo gradito l’aggiunta della possibilità di ottenere dei bonus in caso il nostro eroe riesca nell’impresa di evitare il colpo del drago, o perché no, la scelta di destinare una carta colpo al drago per ottenere monete in caso di successo, ma in fondo lo sapete… noi di PJN siamo guerrafondai, anche se, dobbiamo ammettere, nella versione 2/3 giocatori, danno una sferzata di velocità in più.
Le carte destino, invece, vanno sempre nello stesso ordine, il che rischia di togliere sorpresa o imprevedibilità, anche se dobbiamo ammettere che nonostante un grande quantitativo di partite giocate, questo aspetto non ha influito tantissimo.

Throne – I guardiani di Kalesh è promosso, magari non a pienissimi voti, ma si è dimostrato un ottimo gioco, utile per spezzare la serata, a colpi di spade e frecce.

 

 

 

Ignazio Piras

Ignazio Piras

Da che ha ricordi... ricorda di essere un NERD