festival di cannes 2020 projectnerd.it

Il Festival di Cannes 2020 vicino alla cancellazione definitiva: a stabilirlo le nuove direttive del governo Un'ulteriore posticipazione della manifestazione causerebbe un accavallamento di date col Festival di Venezia.

763 0

Con l’annuncio del presidente francese Emmanuel Macron, che vieta qualsiasi tipo di evento pubblico, inclusi i festival, fino a luglio per via della pandemia, il nefasto destino del Festival di Cannes 2020 sembra sempre più definito. Nell’annuncio televisivo del presidente, il governo francese ha stabilito l’11 di maggio come deadline per la quarantena assoluta, dopodiché preannunciano di essere in grado di poter fornire attrezzatura sanitaria sufficiente a testare tutti coloro che presentano i sintomi del COVID-19. Prima di tale data, la Francia non prenderà in considerazione una riavvio dei propri processi produttivi, tra cui il Festival di Cannes.

Ci vorrà molto prima che la nazione torni alla sua normalità, anche dopo le date stabilite per la fine della quarantena. Bar, ristoranti, cafe, hotel, cinema, teatri, sale da concerto e i musei rimarranno chiusi al pubblico.

I precedenti comunicati del direttivo del Festival di Cannes avevano preannunciato una posticipazione dell’evento dalle date originali, che andavano dal 12 al 23 di maggio, ad un periodo più estivo compreso tra giugno e luglio. Ora però non potranno fare a meno che annunciare la cancellazione dell’evento, poiché le nuove regole dettate da Macron non sembrano strizzare l’occhio alla nuova calendarizzazione, che a questo punto non può essere ulteriormente posticipata perché entrerebbe in conflitto col Festival del cinema di Venezia, programmato, si spera, per il tardo agosto.

L’industria internazionale dello spettacolo sta già organizzando i propri piani basandosi sul presupposto che il Festival di Cannes verrà annullato, mettendo in crisi l’evento meno in vista ma decisamente più importante di tutta la manifestazione: il Marché du Film. Diverse importanti società di produzione e vendita internazionali, riunite attorno alla CAA, hanno lanciato piani per un mercato virtuale alternativo per le aziende che presentino nuovi progetti e film finiti in caso di annullamento definitivo della manifestazione.

LEGGI ANCHE: Il Palais des Festival di Cannes si reinventa diventando rifugio dei clochard

Fonte: CinemaTown

 

 

Francesco Paolo Lepore

Francesco Paolo Lepore

Redattore presso PJN e CinemaTown, laureato in Nuove Tecnologie dell'Arte, studente di Social Media Marketing. Il cinema è una costante della sua vita. Ha scritto e diretto diversi progetti per le università e il territorio. Amante dei mass media, ne studia minuziosamente i meccanismi utili alla comunicazione emozionale. Scrive da sempre, osserva da sempre, ricorda tutto da sempre.