Un Gundam a grandezza reale muove i suoi primi passi In Giappone è stato creato un robot in grande scala. Riusciremo a vedere battaglie tra mecha nel futuro prossimo?

203 0

Il 2020 è stato, fino ad ora, un anno ricco di sorprese non molto piacevoli. Eppure, un team di ingegneri giapponesi ha realizzato il sogno di moltissimi appassionati del genere mecha, creando un robot alto quasi 20 metri e dal peso di 25 tonnellate. Gundam RX-78-2, questo il suo nome completo, può muovere la testa, genuflettersi, muovere contemporaneamente busto e mano, distendere le dita e addirittura camminare.

E questo è solo l’inizio, perché siamo ancora ai test iniziali. Il resto delle sue capacità verrà mostrato al grande pubblico con l’apertura del parco divertimenti Yamashita Park e dell’ala est, dedicata appunto alla Gundam Factory Yokohama di Tokyo. Il genere mecha o fantascientifico robotico, con le sue avvincenti storie incentrate sul combattimento di dispositivi robotici dotati di pilota, ha originato giganti d’acciaio che sono rimasti impressi nella nostra memoria e nell’immaginario collettivo.

Nello specifico, il team ha voluto riprodurre in scala 1:1 il Mobile Suit Gundam. I primi video di questa impresa, in cui la creazione di Yokohama muove i primi passi o compie piccoli gesti, sono diventati subito virali sui social. RX-78-2, terminato nel mese di luglio e fornito di cabina di pilotaggio all’altezza del petto, avrebbe dovuto debuttare il 1˚ ottobre.  Infatti, come è possibile leggere sul sito ufficiale del team, è già stato anticipato che la data di ottobre è stata annullata.

L’evento di presentazione del Gundam ha pertanto data da definirsi a causa del COVID-19, ma è possibile che riusciremo ad assistere all’esordio entro fine anno. Naturalmente, al momento i movimenti del robot sono alquanto lenti per poter anche lontanamente immaginare un combattimento in stile Neon Genesis Evangelion. Ma non è impossibile: non ci resta che sperare per una pronta apertura del parco. Intanto, possiamo goderci gli aggiornamenti virtuali dei progressi del robot.