The Last of Us: HBO ordina ufficialmente la produzione della serie La serie era stata annunciata a marzo, e vedrà coinvolti Neil Druckmann, sceneggiatore del gioco, e Craig Mazin, creatore della miniserie "Chernobyl".

333 0

Adesso è finalmente ufficiale: HBO produrrà una serie tv tratta da The Last of Us, il popolarissimo videogioco Naughy Dog uscito per playstation 3 nel 2013. L’adattamento sarà curato da un super team di creativi ed esperti del settore, cui faranno capo Neil Druckmann, il visionario sceneggiatore e direttore creativo del videogioco, e Craig Mazin, creatore della pluripremiata miniserie Chernobyl, insieme a Carolyn Strauss, produttore esecutivo nientemeno che de Il Trono di SpadeDruckmann Mazin si occuperanno della sceneggiatura degli episodi, mentre la Strauss lavorerà in un team di produttori esecutivi che vedrà coinvolti anche Evan Wells, della Naughty Dog, e Asad Qizilbash e Carter Swan di PlayStation Productions.

Siamo quindi pronti a rivivere le avventure di Joel ed Ellie attraverso gli Stati Uniti post-apocalittici, in cui la civiltà è crollata in seguito alla diffusione di un virus che trasforma le persone in mostri cannibali. Ambientato nel 2033, vent’anni dopo lo scoppio dell’epidemia, The Last of Us racconta la storia di Joel, che si guadagna da vivere come contrabbandiere in una Boston soggetta alla legge marziale, e di Ellie, una ragazzina di 14 anni che scopre di essere immune al virus. I due si ritroveranno ad attraversare l’intero paese in un pericoloso viaggio che li metterà nelle condizioni di dover contare l’uno sull’altro per poter sopravvivere.

Fin dalla sua uscita, The Last of Us ha sempre attirato su di se un certo interesse per la possibilità di un adattamento. Il videogioco, infatti, è caratterizzato da un profondo e complesso storytelling che ben si adatta al linguaggio cinematografico, e negli anni si erano seguiti diversi rumor, tra cui anche l’annuncio di un film nel 2014 di cui però non si è saputo più nulla. Intanto gli anni sono passati e a giugno 2020 è anche uscito il sequel del gioco, The Last of Us parte 2, che riprende la storia di Joel ed Ellie a cinque anni di distanza dal primo capitolo.

Finora non sono stati annunciati altri dettagli, ma già l’ufficialità dei nomi coinvolti nella realizzazione del progetto è un chiaro indice dell’interesse di HBO Naughty Dog a dare vita a un prodotto memorabile. L’entusiasmo per l’avvio della produzione sembra essere infatti elevato, stando alle parole di Francesca Orsi, Vice Presidente Senior della programmazione per la HBO, che ha definito Mazin e Druckmann due “visionari“, aggiungendo che “Con loro alla guida del progetto, assieme all’incomparabile Carolyn Strauss, questa serie troverà sicuramente riscontro sia tra i fan accaniti dei giochi di The Last Of Us sia tra i neofiti di questa saga che ridefinisce i generi. Siamo entusiasti di collaborare con Naughty Dog, Word Games, Sony e PlayStation per adattare questa storia incredibilmente epica e immersiva“.

A queste parole ha fatto seguito la dichiarazione rilasciata dal presidente di Sony Pictures Televisione Studious, Jeff Frost, insieme a Asaf Qizilbash, capo di Playstation Productions e, come detto sopra, tra i produttori esecutivi della serie: “Siamo elettrizzati all’idea di lavorare con HBO e questo fantastico team creativo per dar vita alla serie tv di The Last Of Us. Lo storytelling innovativo di PlayStation è un complemento naturale per il focus creativo di Sony Pictures Television. La nostra collaborazione è un fantastico esempio dell’applicazione della nostra filosofia di lavoro “One Sony”. Non vediamo l’ora di sviluppare ancor più IP di giochi iconici in futuro“. Le parole sembrano lasciare spazio alla possibilità di altre collaborazioni future.

Ricordiamo che ancora nessuna notizia è stata data in merito al possibile cast della serie, e che nel videogioco Joel ed Ellie sono interpretati rispettivamente da Troy Baker Ashley Johnson.