Hayao Miyazaki torna allo Studio Ghibli per un ultimo film Il Maestro torna dalla pensione per dirigere un ultimo film del leggendario studio di animazione

334 0

Lo Studio Ghibli rimane uno degli studi più leggendari che lavorano nel campo dell’animazione in Giappone, con l’anno scorso che ha visto il loro ultimo film, Earwig and the Witch, prendendo una partenza dalla loro tradizionale animazione bidimensionale e tuffandosi invece nella grafica generata al computer per questo magico racconto Ora, sembra che il prolifico creatore Hayao Miyazaki stia tornando dalla pensione per creare un ultimo film per lo Studio Ghibli, che si conferma essere l’adattamento del popolare romanzo del 1937, “Come vivi?” che sarà il film finale per l’animatore a quanto pare.

In una recente intervista con il New York Times, Miyazaki ha descritto il film in uscita come una “fantasia su larga scala”, con l’articolo stesso che si tuffa nella descrizione del romanzo originale:

“La storia riguarda un ragazzo di 15 anni di Tokyo, piccolo per la sua età e amante dei dispetti, il cui padre è morto da poco. Nella traduzione inglese di Bruno Navasky, pubblicata a ottobre, il ragazzo guarda la città ed è sopraffatto: “Il sé che guarda, il sé che viene guardato, e inoltre il sé che diventa cosciente di tutto questo, il sé che si osserva da solo, da lontano, tutti quei vari sé si sono sovrapposti nel suo cuore, e improvvisamente ha cominciato ad avere le vertigini”.

Miyazaki crea anime da decenni, contribuendo a creare lo Studio Ghibli nel 1985 dopo decenni di lavoro nel campo. Questa non sarebbe certo la prima volta che Hayao esce dal ritiro, avendolo già fatto prima, anche se questo sembra certamente come se potesse essere l’ultimo. All’interno di Ghibli, il figlio di Miyazaki, Goro Miyazaki, sta continuando l’eredità di suo padre dirigendo progetti propri, guidando il recente film per lo Studio in Earwig And The Witch.

Negli ultimi giorni, Ghibli ha fatto notizia con l’adattamento teatrale dal vivo di Spirited Away, che sbarcherà in Giappone e darà una nuova interpretazione del film classico che ha dato allo studio il suo primo Oscar come “Miglior film d’animazione”. Oltre a questa notizia, Ghibli sta ancora lavorando per aprire il proprio parco divertimenti, che ricreerà alcuni dei luoghi più grandi dei loro film classici.

Ary