Wrestlemania, le origini dello show più importante della WWE

57 0

L’intrattenimento è un qualcosa di fondamentale all’interno delle nostre giornate, permettendo a chiunque di divertirsi e rilassarsi. Sono molti i passatempi con il quale divertirsi, come ad esempio i casino online sicuri su NuoviCasino.it. Il settore del gioco sul web è in forte ascesa, collezionando in questi ultimi anni un forte incremento di appassionati. Altro settore capace di catalizzare un grande flusso di pubblico è lo sport: calcio, basket, tennis etc sono ormai dei veri e propri show che fanno divertire, piangere e gioire i tifosi di tutto il mondo. Un ruolo importante, però, ce l’ha anche il wrestling, sport-spettacolo originario del XIX secolo.

Tra i grandi artefici del successo di questa incredibile disciplina troviamo la WWE, la più grande federazione del settore. Dal 1953 (anno di fondazione) la famosa azienda riesce ogni settimana a portare show spettacolari sul ring, dove si consumano faide e amori. Sul quadrato da combattimento si sono alternati nomi illustri di questo sport: Hulk Hogan, Eddie Guerrero, Rey Mysterio, John Cena, The Rock e tantissimi altri, facendo appassionare una enorme fetta di ragazzini, specialmente nei primi anni del 2000, gli anni d’oro del wrestling.

C’è un evento della WWE che tutti aspettano con ansia ogni anno: Wrestlemania. Parliamo di un vero e proprio show con combattimenti da togliere il fiato, coreografie pirotecniche e luci che fanno immergere lo spettatore. Le tante sfide e storie hanno permesso all’evento di essere considerato il più importante della federazione, quasi circondato da un alone aulico.

Dove ha origine Wrestlemania?

“The Showcase of the Immortals”, così chiamato dai fan della WWE, è giunto alla 38esima edizione, andata in scena in due serate il 2 e 3 aprile 2022. Due puntate indimenticabili che hanno tenuto fede alle aspettative, con Roman Reigns diventato il Campione dei campioni, unificando i titoli mondiali.

Tutto il merito va a Vince McMahon, il boss della federazione. La sua famiglia detiene il 90% dell’azienda ed è stato lui il principale artefice del colossale rinnovamento che ha portato all’incredibile successo del wrestling e la sua spettacolarizzazione in tutto il mondo. Vince ha sempre voluto creare uno show che non fosse solamente intrattenimento per gli USA, ma per l’intero pianeta. Ci è riuscito. Con maggior enfasi allo spettacolo tutti iniziarono a parlare della WWE e dei campioni che ve ne facevano parte, come Hulk Hogan, “Rowdy” Roddy Piper e Iron Sheik.

Da lì la voglia di creare un evento di wrestling senza precedenti. Ecco quindi che lo storico ring announcer Howard Finkel se ne uscì con il nome WrestleMania. Il nome nasce dalla fusione di Wrestling e Mania, ispirato dalla “BeatleMania”, ovvero l’ondata mediatica che accolse negli anni ’60 l’arrivo dei Beatles in America. Inutile dire, come è facile da capire, che il nome fece letteralmente impazzire McMahon che decise di utilizzarlo. La prima edizione del “The Grandest Stage of Them All” doveva essere memorabile e bisognava coinvolgere le più grandi star del momento. Infatti presero parte: Cindy Lauper, Mr. T e Muhammad Ali. Hulk Hogan e la star dell’A-Team presentarono una puntata del Saturday Night Live.

Lo spettacolo fu organizzato al Madison Square Garden di New York, il 31 Marzo 1985. Wresltemania I fu un vero e proprio successo, con un incasso di circa 12 milioni di dollari. Il match principale fu Hulk Hogan e Mr. T con contro Roddy Piper e Mr. Wonderful.

Iarin Fabbri

Iarin Fabbri

Spadin (alias Iarin Fabbri) è uno dei fondatori di Project Nerd. E' socio fondatore di Webbare.it che è l'azienda che si occupa di tutto lo sviluppo software e montaggi video e grafica per Project Nerd. Spadin è esperto di retrogaming e comics, più che esperto, possiamo definirlo memoria storica, e si tiene informato sulle serie tv e i cine-comics