APPRODI FUTURI: Effetto Brama sonorizzano il cult movie “L’ultimo uomo della Terra” con Vincent Price

0 0

Nell’ambito della manifestazione APPRODI FUTURI, al Teatro Miela domenica 5 giugno alle 20.30, i bolognesi Effetto Brama sonorizzeranno dal vivo “L’ultimo uomo della Terra”, cult movie della fantascienza italiana con protagonista Vincent Price. In collaborazione con: La Cappella Underground e Bonawentura.
Biglietti in prevendita su VivaTicket: https://www.vivaticket.com/it/ticket/l-ultimo-uomo-sulla-terra/182459.

Gli Effetto Brama suoneranno mentre sullo schermo scorreranno le immagini di “L’ultimo uomo della Terra”, diretto da Ubaldo Ragona e Sidney Salkov, interpretato dalla star del cinema dell’orrore Vincent Price e da Franca Bettoia, l’attrice che diventerà poi la moglie di Ugo Tognazzi.

La trama ricorda da vicino le recenti vicende del pianeta Terra: un tremendo morbo si diffonde trasformando le vittime in vampiri. Solo uno scienziato (Price) sopravvive. Cerca disperatamente un antidoto, ma i vampiri gli danno la caccia. Lo scenario è quello del quartiere Eur a Roma tra le maestose costruzioni dall’architettura modernista.

“L’ultimo uomo della Terra” è uno di quei film a lungo dimenticati, sottovalutati, riscoperti e innalzati ora al rango di cult movie. Il film di Ubaldo Ragona è infatti la prima trasposizione cinematografica di “Io sono leggenda” di Richard Matheson poi ripreso ad Hollywood nel 1971 come “1975: Occhi bianchi sul pianeta Terra” con Charlton Heston e poi nel 2007 come “Io sono leggenda” con Will Smith.

La formazione degli Effetto Brama è composta da Laura Agnusdei, sax tenore ed elettronica, Stefano Pilia, chitarra elettrica e sintetizzatore, e Giulio Stermieri, organo e sintetizzatore.

Stefano Pilia, diploma al Conservatorio di Bologna, è un chitarrista che passa dalle pagine di musica contemporanea alle collaborazioni con rock band come i Massimo Volume, gli Afterhours di Manuel Agnelli e la cantante maliana Rokia Traorè.

Dagli studi classici arriva anche la compositrice e sassofonista bolognese Laura Agnusdei, che vive in Olanda, e si è perfezionata al prestigioso lnstitute of Sonology a L’Aia e incide per numerose  etichette discografiche, come l’inglese The Tapeworm.

Giulio Stermieri, attivo nella scena jazz nazionale con le band Aparticle e Yabai, coniuga l’amore per la tradizione pianistica afroamericana con la sperimentazione sulle tastiere e con l’elettronica.

APPRODI FUTURI è una manifestazione multidisciplinare di teatro, cinema, musica e sport, ed itinerante per scelta, sempre alla ricerca di inediti luoghi di rappresentazione come il Castello di Miramare, le gallerie della Kleine Berlin, la Chiesa Luterana, i giardini del Museo Sartorio e le vie del centro cittadino che accoglieranno la corsa in costume in apertura di manifestazione.

APPRODI FUTURI è organizzata dal Festival Approdi e Vitamina T in collaborazione con La Cappella Underground, Trieste Atletica e con il sostegno di: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (attraverso il bando ripartenza cultura e sport RESTART FVG), Comune di Trieste, Museo storico e il Parco del Castello di Miramare, PAG Progetto Area Giovani, Sistema Bibliotecario Giuliano, SISSA, INAF – Osservatorio Astronomico di Trieste.

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Lascia un commento