Jason Blum e James Wan in trattative per unire gli studi di produzione

20 0

Se ci sono dei nomi che vengono in mente nel business del genere horror, sono Blumhouse Studios di Jason Blum e Atomic Monster di James Wan. Wan è stato più sul lato creativo del business e ha fatto il suo successo con il franchise di The Conjuring and Saw. Blumhouse, tuttavia, si è affermato come un grande contendente nella scena horror a budget medio-piccolo. Con una varietà di progetti che vanno da Halloween Ends, The Black Phone al primo Five Nights at Freddy’s Adaptation, e persino progetti là fuori come M3GAN. Ora, sembra che queste due potenze siano destinate a unirsi.

Parlando del film horror su una strana bambola robot, il progetto sembra essere il catalizzatore in quanto ha visto i due produttori unirsi. Sembra che non stiamo unendo entrambi i progetti in uno, ma piuttosto agiranno come etichette separate che manterranno la loro identità di marca. Probabilmente si uniranno solo per portare avanti ulteriormente le loro produzioni e faranno in modo che Atomic Monster abbia un accordo di prima visione con la Universal Pictures. Inizialmente ne aveva uno con la Warner Bros. ma scade con Aquaman e il regno perduto, molto probabilmente un segno di ciò che verrà per lo studio visti i recenti sviluppi.

Sarà sicuramente un affare interessante nel mercato cinematografico e potrebbe portare avanti nuovi progetti in modi interessanti. Se agiscono davvero come entità separate, potrebbe significare che vedremo più coproduzioni andare avanti mentre continuano a concentrarsi su alcuni dei loro progetti e franchising. In un mercato pieno di grandi studi, è una mossa intelligente mantenere quell’indipendenza rafforzando al contempo la loro posizione. Quindi, sembra che i film dell’orrore non passeranno sicuramente di moda presto

Ary