Doctor Who

Doctor Who, nuova storia abbraccia altre arti Doctor Who annuncia Doom's Day, una storia multipiattaforma che segue il nuovo personaggio Doom mentre viaggia nel tempo per evitare la ricerca della Morte

159 0

Doctor Who – È stato annunciato un enorme arco narrativo che abbraccia fumetti, videogiochi e romanzi. Si tratta di “Doom’s Day“, una nuova avventura multipiattaforma destinata ad ampliare il mondo della classica serie di fantascienza. La nuova storia celebrerà il 60° anniversario del franchise. E presenterà ai fan un personaggio nuovo di zecca, il protagonista Doom. È Interpretato dal cabarettista e sketch comico Sooz Kempner.  Doom è descritto come il più grande assassino dell’universo che cerca di evitare la “Morte sempre in avvicinamento”. Trovando il Dottore e chiedendo il suo aiuto. In tal modo, dovrà viaggiare nel tempo e nello spazio con l’aiuto del suo manipolatore di vortici. Ma ha solo 24 ore per portare a termine la sua missione più importante.

Doom’s Day” sarà raccontato attraverso una varietà di mezzi. Inclusi fumetti, un romanzo, programmi audio e persino videogiochi. “Far parte dell’universo di Doctor Who, un’istituzione britannica lassù con tazze di tè e James Bond, è surreale e sorprendente!” Kempner ha detto del suo casting. “Amo tutto di Doom e non riesco a credere di poter viaggiare nel tempo e nello spazio con lei.” L’attuale showrunner Russell T Davis ha sottolineato la portata di “Doom’s Day”. Osservando che l’impresa sta “espandendo il mondo di Doctor Who in territori nuovi di zecca. Attenti al Doom’s Day, sta arrivando per tutti noi”. Ulteriori dettagli sul progetto rimangono scarsi al momento della stesura.

L’evento “Doomsday” di Doctor Who non ha ancora una data di uscita 

Ma l’annuncio conferma che gli appassionati di Doctor Who non vedono l’ora che Doom incontri “un numero di personaggi preferiti dai fan”. L’intera avventura dovrebbe iniziare nel 2023 e coinvolgerà artisti del calibro di Doctor Who Magazine, Titan Comics, Penguin Random House, East Side Games, Big Finish e BBC Audio, che si aggiungeranno tutti alla saga di Doom. “Doom’s Day” è solo uno dei progetti di crescita del franchise che Russell ha in mente per Doctor Who.

Lo sceneggiatore e regista torna a dirigere la quattordicesima stagione della serie. Ha apertamente riconosciuto la sua passione per gli spin-off e il suo desiderio di sviluppare il franchise. “Pensavo che le piattaforme di streaming fossero pronte, gli spin-off fossero pronti. Ho sempre creduto negli spin-off quando ero lì. Ho fatto Torchwood come spin-off, The Sarah Jane Adventures come spin-off. Quegli spin-off gli sconti sono diminuiti quando me ne sono andato, e posso capire perché”.

Fonte: cbr.com 

Renata Candioto

Diplomata in sceneggiatura alla Roma Film Academy (ex Nuct) di Cinecittà a Roma, amo il cinema e il teatro. Mi piace definirmi scrittrice, forse perché adoro la letteratura e scrivo da quando sono ragazzina. Sono curiosa del mondo che mi circonda e mi lascio guidare dalle mie emozioni. La mia filosofia è "La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".