Guardiani della Galassia Vol. 3

Guardiani della Galassia Vol. 3, recensione

812 0

Guardiani della Galassia Vol. 3 è il nuovo film scritto e diretto da James Gunn. È la 32esima pellicola del Marvel Cinematic Universe ed è basata sugli omonimi personaggi dei fumetti Marvel Comics. È il terzo e ultimo capitolo della saga iniziata nel 2014 e continuata nel 2017 con il capitolo 2. Gli attori protagonisti sono Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Karen Gillan. Pom Klementieff, Vin Diesel, Bradley Cooper, Sean Gunn, Chukwudi Iwuji. Will Poulter, Elizabeth Debicki, Maria Bakalova e Sylvester Stallone. 

 Guardiani della Galassia Vol. 3

Ne i Guardiani della Galassia Vol. 3 i protagonisti devono evitare una tragedia. Per farlo, devono affrontare delle rocambolesche avventure, piene di pericoli, di incontri che spesso sfociano in scontri. Per non parlare di salti temporali, quelli che scaturiscono le emozioni più forti e una profonda commozione. Ovviamente, la colonna sonora aiuta moltissimo, sembra che sembra essere in simbiosi con la scrittura semplicemente perfetta. Perché, uno dei primi pregi di James Gunn è quella di essere uno bravissimo sceneggiatore.

Tutti i personaggi, infatti, con le loro storie, sono scritte con intelligenza e sensibilità. I dialoghi sono un perfetto mix di umorismo, sentimento, rabbia e coraggio. I Guardiani della Galassia sono dei veri e propri freaks. Incredibili eroi pieni di debolezze e difetti, tanto da renderli umani e molto vicini a noi spettatori che li amiamo e per cui proviamo tanta empatia. Inoltre, un’ altra ottima caratteristica di James Gunn è la regia. Tutte le sue inquadrature sono sapienti, descrittive, piene di armonia, eleganti e rustiche al momento giusto.

Non bisogna dimenticare la sua significativa direzione artistica. Ne i Guardiani della Galassia Vol. 3, infatti, James Gunn conferma la sua originalità, il suo anticonformismo e il coraggio di mostrare anche ciò che potrebbe scioccare. Il suo talento, poi, è aiutato da ambienti, costumi e maschere reali e da perfetti effetti visivi. Nei vari mondi e luoghi specifici, infatti, non manca l’organico che viene colpito, distrutto e dilaniato. Un pò come, forse, è il cineasta stesso che, analizzando la trilogia, si identifica con un personaggio fondamentale di questo film.

Guardiani della Galassia Vol. 3

Ne Guardiani della Galassia Vol. 3 i protagonisti sono il punto focale

Peter Quill / Star-Lord, Gamora, Drax il Distruttore, Nebula, Mantis, Groot, Rocket, Kraglin e Cosmo sono il cuore pulsante dell’intera trilogia, ma in questo terzo e ultimo capitolo molto di più. James Gunn ha scelto gli attori perfetti per tutti i ruoli. Le loro interpretazioni sono carne, anima e sentimenti. I loro sono degli eroi coraggiosi, ma pieni di imperfezioni, dolori, speranze, che sbagliano e si correggono per far del bene ai propri amici.

E poi, sembra proprio che James Gunn con Guardiani della Galassia Vol. 3 voglia raccontare al pubblico il suo vero io, quello che in passato la Disney ha trattato male. Ma, ora, il suo destino è legato alla DC con la quale regalerà delle vere e proprie chicche cinematografiche, proprio come questo film. Che va assolutamente visto, perché si chiude una trilogia importante per la Marvel. È uscito nelle sale cinematografiche italiane il 3 maggio 2023.

 

Renata Candioto

Diplomata in sceneggiatura alla Roma Film Academy (ex Nuct) di Cinecittà a Roma, amo il cinema e il teatro. Mi piace definirmi scrittrice, forse perché adoro la letteratura e scrivo da quando sono ragazzina. Sono curiosa del mondo che mi circonda e mi lascio guidare dalle mie emozioni. La mia filosofia è "La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".