Play 2017: intervista agli autori di Ascensum, gioco da tavolo “tecnologico”

2182 0

Li avevamo intervistati giusto qualche settimana addietro e li abbiamo ritrovati al Play 2017 di Modena. Sono gli autori di Ascensum, un gioco da tavolo davvero innovativo che fonde la tecnologia attuale con una idea di gioco da tavolo pratica e veloce.

Ispirato agli scenari dipinti dalla penna di H.P. Lovercraft, la prova svolta nel corso della nostra prima esperienza con Ascensum ci convinse per la capacità del gioco di essere semplice e allo stesso tempo profondo, sviluppato in modo da essere attinente alla filosofia “Easy to Learn, Hard do Master”. Al Play 2017 di Modena abbiamo potuto assaporare ancora una volta le potenzialità offerte dalla squadra di Fabio Attoli, confermando ancora una volta le impressioni avute la volta prima.

Facendo un piccolo sunto, il gioco si sviluppa su di una “tavola” intelligente che riconoscendo le carte messe in gioco e connettendosi a un’app dedicata, permette ai giocatori di vivere una esperienza potenziata, smart e del tutto nuova per lo scenario dei board game.

Il Play 2017 per i sardi di Ascensum ha permesso di promuovere l’innovativo gioco tra le fila di tavoli dell’evento modenese, ove per altro hanno confermato l’imminente partenza della raccolta fondi su Kickstarter. In ogni caso noi di Projectnerd.it abbiamo potuto intervistare Fabio Attoli e Stefano Curatti (due della grande famiglia dedita allo sviluppo del gioco), che ci hanno raccontato il loro progetto nonché il suo imminente futuro.

Di seguito l’intervista:

Pagina Facebook di Ascensum: https://www.facebook.com/ascensum/

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.