Recensione: Marvel Super Heroes War of the Gems

1510 0

Marvel,videogames e anni ’90: non serviva nient’altro

 

 

Nel mondo videoludico, gli anni 90 hanno rappresentato uno dei traguardi più importanti. In questo decennio infatti sono state rilasciate console abbastanza potenti da riprodurre titoli tie-in ispirati a cartoni animati e fumetti raggiungendo la stessa qualità. Vista la circostanza, i supereroi sono stati tra i primi a beneficiare dell’evoluzione tecnologica, ragion per la quale oggi vi raccontiamo di un titolo lungi dall’esser perfetto ma che sapeva intrattenere senza troppe pretese.

 

I vendicatori sbarcano sul Super Nintendo!

Marvel Super Heroes War of the Gems è un titolo Action/Platform di casa Capcom rilasciato nel 1996.
Sviluppato sullo stesso motore grafico di X-Men Mutant Apocalypse,  ne riprende le meccaniche e il concept, sostituendo giusto qualche effetto sonoro e, ovviamente, il concept di gioco.

Assumeremo il controllo degli Avengers e dovremo recuperare le gemme del potere prima che lo facciano i cattivi.

Aldilà della storia che si rifà all’omonimo fumetto seppur con qualche differenza, il gioco tecnicamente risulta curato da diversi punti di vista e nel complesso è un titolo che si lascia giocare ben volentieri nonostante il basso livello di sfida offerto.
Ad esempio, i Boss di fine livello hanno tutti due pattern di attacco, per cui appresi quelli diventa uno scherzo, così come i vari bonus sparsi nei livelli, tutti più o meno accessibili fin da subito anche senza i power up necessari a sbloccarli.

Naturalmente il motivo che ne porta inevitabilmente l’acquisto è l’enorme numero di supereroi presenti nel titolo. Da una parte vediamo Spiderman, Wolverine, Capitan America (blèh!), Hulk e Iron Man. Dall’altra parte Thanos, dottor Destino, Nebula, Magus e le versioni malvagie dei supereroi buoni appena citati più qualche comparsa come Dart Devil e La Cosa, sempre in versione malvagia.

La varietà dei livelli è garantita dalle differenti locazioni e la giocabilità ne giova dallo stile diverso a seconda del personaggio scelto. Molto belle le cut scenes, un pò meno le musiche che, seppur strizzano l’occhio all’universo da cui si ispirano, non raggiungono i livelli di altri giochi dedicati ai personaggi Marvel.

0

 

Per il resto, non gli manca nulla. La giocabilità presenta mosse speciali e abilità esclusive di ciascun eroe e persino la longevità è inattaccabile con la sua decina di livelli più o meno lunghi.

Lungi dalla qualità del gioco precedente fatto con lo stesso motore (X-Men Mutant Apocalypse), ma nel complesso, un titolo che fa il suo dovere: divertire.

Marvel Super Heroes War of the Gems è disponibile in esclusiva sul Super Nintendo con uno splendido artwork sulla confezione.

 

hqdefault

Daniel Mars

Daniel Mars

Tanti anni sui videogiochi lo hanno convinto che non esiste niente di più importante del GAMEPLAY quando si parla di Gaming. Nonostante illustri capolavori moderni come Fallout 3 o il primo Dead Space, resta ancorato al passato con giochi come Earthworm Jim, Killer Istinct e Megaman X. E' anche fissato con gli X-Men, Donnie Darko e il Monopoly.