Green Lanterns #52

In Green Lanterns torna un gruppo di villain degli anni ’70 Nel numero 52 della serie DC il Corpo delle Lanterne Verdi è alle prese con una oscura minaccia intergalattica

5908 0

ATTENZIONE SPOILER: Il seguente articolo contiene SPOILER su Green Lanterns #52, attualmente in vendita negli Stati Uniti

Un pericolosissimo gruppo di villain del passato torna nell’universo DC Comics. Nella serie Green Lanterns il Corpo delle Lanterne Verdi si trova a combattere contro uno dei più terribili nemici che abbia mai affrontato: i Ravagers of Olys, una delle più oscure minacce dell’universo DC nella metà degli anni ’70.

La serie è giunta al numero 52, attualmente in vendita negli Stati Uniti, che segna la terza parte dell’arco narrativo Evil’s Might.  Ai testi troviamo lo sceneggiatore Dean Jurgens, con disegni di Marco Santucci. La copertina è firmata da Mike Perkins, mentre Chris Stevens realizza la variant cover.

L’albo presenta il Corpo delle Lanterne Verdi intento a difendere un pianeta innocente dall’attacco di un gruppo di invasori alieni, dei pirati intergallattici che intendono depredare il pianeta delle sue risorse. Secondo gli anelli del potere delle Lanterne Verdi si tratta dei Ravagers. Trattandosi di un nome piuttosto comune nei comics, potrebbero essere confusi con l’omonimo team di giovani anti-eroi dei Nuovi 52, gruppo formato da personaggi Wildstorm, o con la squadra di pirati spaziali di Yondu Udonta nel film Guardiani della Galassia.

Green Lanterns #52 Ravagers

Quelli che appaiono in Green Lanterns sono invece i Ravagers of Olys, il cui debutto risale a The Flash #237 del 1975, quando Hal Jordan compare nelle storie brevi della serie. In questi fumetti Lanterna Verde insegue i Ravagers attraverso il settore spaziale 2814, mentre attaccano i vari mondi in modo apparentemente casuale. In realtà stanno seguendo un piano preciso, quello che per loro è una vera e propria missione religiosa. Quando i Ravagers attaccono la Terra con un Raggio di Inversione, il cui scopo è annullare l’evoluzione, Hal Jordan comprende infatti che i nemici stanno seguendo la storia della creazione della Bibbia, ma annullando ogni fase del processo secondo un rituale per loro sacro.

Questa connotazione religiosa è totalmente abbandonata nella nuova versione dei Ravagers of Olys, come vediamo in Green Lanterns # 52. Mentre sta volando attraverso lo spazio, Hal Jordan parla infatti con il suo anello (che, va notato, sa già tutto ciò che l’eroe sta dicendo) e afferma che i Ravagers sono una specie proveniente da molto lontano che, nel tentativo di unirsi a una più ampia federazione di pianeti, ha cercato di dimostrare il proprio valore attraverso la tecnologia per de-evolvere i pianeti. 

I Ravagers of Olys non sono tuttavia la sola minaccia che il Corpo delle Lanterne Verdi si trova ad affrontare. Green Lanterns #52 inizia infatti mostrando una presenza sinistra che parla direttamente al lettore, apparentemente dall’interno dell’anello del potere di Simon Baz. 

Dal suo nascondiglio questa presenza è in grado di interferire nelle trasmissioni con le altre Lanterne, così Simon fraintende un ordine da Guy Gardner, che sembra gli stia parlando di insubordinazione. Inoltre, sul pianeta Mogo, i Guardiani dell’Universo si ritrovano tagliati fuori dalla Green Lantern Power Battery, probabilmente a causa della stessa forza presente all’interno dell’anello di Simon.

Green Lanterns #52 Corpo Lanterne Verdi

Non va poi dimenticato il misterioso Eon, introdotto in Green Lanterns #50. Descritto come un essere di energia, Eon parla in un modo che fa suppore sia la fusione di più individui, non a caso si riferisce a se stesso come The One. Nella sua prima apparizione ha sconfitto John Stewart, lasciando il corpo dell’eroe fluttuare nello spazio, come ordinato dal suo padrone, lo stesso personaggio che comanda i Ravagers.

Stando alle anticipazioni per i prossimi albi della serie, sembra molto probabile che si tratti di Hank Henshaw, alias Cyborg, la versione cibernetica di Superman creata da Dan Jurgens negli anni ’90 durante la trama della Morte di Superman. La sinossi di Green Lanterns #54, in uscita a settembre, sembra piuttosto esplicita a proposito.

Il Cyborg Superman, Hank Henshaw, ha trovato il modo di bypassare gli anelli del potere delle Lanterne Verdi e sta usando questa abilità per manipolare Simon Baz nella quinta parte della trama di “Evil’s Might”. Comunicando con Baz attraverso il suo anello, Henshaw convince Simon a entrare nella Fortezza della Solitudine di Superman, dove Henshaw potrebbe avere accesso a tutte le armi cosmiche che lo renderebbero inarrestabile. Riuscirà Simon a spezzare le catene mentali che lo intrappolano? O, involontariamente, aiuterà Hank Henshaw a diventare ancora una volta una pericolosissima minaccia?

Green Lanterns #52 Cyborg Superman

Pur essendo conosciuto come Cyborg, Hank Henshaw è in realtà una coscienza digitale che occupa un corpo robotico, dunque non c’è motivo per lui di limitarsi ad essere semplicemente il doppelganger di Superman. È probabile che, in quanto coscienza senza corpo, Henshaw si sia aperto un varco nell’anello di una Lanterna Verde per poi raggiungere la Central Power Battery, ottenendo così l’accesso a tutti gli anelli dell’universo.

Ancora una volta, però, sembra che il solo scopo di Hank Henshaw sia battere Superman, dato che ha costretto Baz ad introdursi nella Fortezza della Solitudine. L’odio verso l’Uomo d’Acciaio, d’altronde, è sempre stato la rovina di Cyborg. Anziché sfruttare in modo appropriato i propri poteri, Hank ha sempre tentato di fare quel passo in più per sconfiggere Superman. Passo che lo ha portato ogni volta inesorabilmente alla sconfitta.

Fonte: CBR

Roberto Iacopini

Classe 1984, insegnante, giornalista, sta ancora cercando di espandere il suo cosmo per raggiungere il settimo senso... ma si accontenterebbe del quinto e mezzo