Bruce Willis

Bruce Willis si ritira, l’annuncio sui social, ha l’afasia L'attore smette di recitare, perché è affetto da afasia, la notizia è stata data dai familiari su Instagram

189 0

Bruce Willis

è costretto a ritirarsi dalla recitazione, affetto da afasia. Si tratta della perdita parziale o completa della capacità di esprimersi o comprendere parole scritte o verbali. La causa è un danno alle aree del cervello che controllano il linguaggio. Le persone, quindi, possono avere difficoltà a leggere, a scrivere, a parlare, a capire o a ripetere il linguaggio. Questa notizia è stata data dalla famiglia di Bruce Willis pubblicando un post sul profilo Instagram della figlia Rumer. Il messaggio, inoltre, è stato firmato dai figli, Rumer, Scout, Tallulah, Mabel ed Evelyn. È presente anche la firma della moglie, Emma Heming, ed dell’ex consorteDemi Moore.

Bruce Willis: “Live it up”

“Con gli straordinari fan di Bruce volevamo condividere, come famiglia il fatto che il nostro amato Bruce ha avuto problemi di salute e che gli è stata diagnosticata l’afasia, malattia che sta influenzando le sue capacità cognitive. Di conseguenza Bruce si sta allontanando dalla carriera che ha significato così tanto per lui. Questo è un momento davvero difficile per la nostra famiglia e apprezziamo così tanto il vostro continuo amore, compassione e supporto. Stiamo attraversando questa situazione con forte unità familiare e volevamo coinvolgere i suoi fan perché sappiamo quanto lui significhi per voi. Come dice sempre Bruce, “Live it up” (goditela, goditi la vita ndr) e insieme abbiamo in programma di fare proprio questo.”

Riassunto

fonte Il Fatto Quotidiano

Renata Candioto

Diplomata in sceneggiatura alla Roma Film Academy (ex Nuct) di Cinecittà a Roma, amo il cinema e il teatro. Mi piace definirmi scrittrice, forse perché adoro la letteratura e scrivo da quando sono ragazzina. Sono curiosa del mondo che mi circonda e mi lascio guidare dalle mie emozioni. La mia filosofia è "La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".