Switch

Nintendo Switch: Nuove info, il 3DS rimarrà in vita

793 0

Con il passare dei giorni arrivano sempre più indiscrezioni su Nintendo Switch. La console Nintendo già omaggiata da un pubblico davvero impaziente di averla tra le mani è riuscita a fare breccia nei desideri di tutti noi grazie a una presentazione perfetta a livello di comunicazione, riuscendo così a risultare appetibile agli occhi dei videogiocatori.

A rendere le cose più interessanti vi sono sicuramente le storiche esclusive Nintendo, che ci accompagneranno ancora una volta nel nostro percorso di crescita anche in giro per il mondo, grazie alle feautures della console tutte riassunte in un nostro passato articolo. Sta di fatto che rimangono ancora un mistero le caratteristiche tecniche di Nintendo Switch, le quali si sono in parte mostrate  sotto forma di rumors proprio in questi giorni.

nintendo-switch-reveal-091
Non so voi, ma giocare in auto non mi sembra una buona idea. Anche se è figo

Nintendo Switch supporterò le schede SD fino a 128 GB, possiederà probabilmente qualche slot di memoria interna, ma inizialmente non si potranno collegare Hard Disk esterni ( i quali effettivamente snaturerebbero la console). Oltre a questo, sembra che Nintendo debba presentare nuovi accessori per la console, mentre la data di uscita, prezzo e informazioni definitive saranno disponibili al pubblico dal 13 gennaio prossimo.

Ufficialmente Nintendo ha dichiarato di voler vendere 2 milioni di Nintendo Switch al lancio, motivo per cui noi di Projectnerd.it pensiamo che la console sarà relativamente economica da acquistare. Lo proverebbero lo schermo da 6.2 pollici con touch capacitivo da 720p, l’architettura Nvidia Tegra e l’assenza di lettori ottici, tutti fattori che mirano ad abbassare il costo di produzione e quindi di vendita di Nintendo Switch.

Al momento Nintendo non ha intenzione di mostrarci come il sistema Touch verrà gestito dal sistema operativo, in quanto la volontà dell’azienda è quella di non confondere i consumatori con prodotti che già utilizzato la teconologia touch, tra cui 3DS e Wii U.

nintendo-switch-cards-930x617
I lettori di schede sono più economici dei lettori ottici

Sono stati in molti a chiedere informazioni a Nintendo nei confronti del 3DS. Secondo l’azienda di Kyoto, Switch non è una console portatile, bensì un ibrido progettato in ogni caso per essere una console domestica. Proprio per questo motivo Nintendo ha fatto sapere che il 3DS continuerà a essere supportato anche dopo la pubblicazione di Nintendo Switch, assicurando a tutti i fan della fortunatissima console portatile nuovi giochi e nuovi aggiornamenti.

La retrocompatibilità coi passati sistemi è stata invece smentita: Switch non è capace di far “girare” i giochi del passato, se non con le dovute versioni in digitale che probabilmente arriveranno.

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.