cosa ne pensa ruthger huer del nuovo Blade Runner.

Blade Runner 2049: cosa ne pensa Rutger Hauer? Il grande attore olandese non è un grane fan del nuovo Blade Runner.

5033 0

Molti fan stavano aspettando il sequel di Blade Runner, il capolavoro di Ridley Scott. Questo film, Blade Runner 2049, finalmente ha visto la luce nel 2017. Nonostante l’incassi modesti, alcune nomination all’Oscar e i due Bafta tecnici vinti di recente (fotografia e effeti speciali) il film non ha raggiunto il successo sperato. Comunque, da quello che si legge in internet, è considerato un degno sequel del masterpiece del cinema contemporaneo. Per Ridley Scott (produttore) e Denis Villenueve (regista) non è stato un lavoro facile. Lo stesso Scott pensa che il film fosse “troppo lungo”.  Però vediamo cosa ne pensa Rutger Hauer di Blade Runner 2049?

Blade Runner 2049: Cosa ne pensa Rutger Hauer?

A questa dichiarazione si aggiunge l’attore olandese Rutger Hauer, che viene considerato l’anima di Blad Runner, il quale non è proprio un fan di questo nuovo capitolo.
L’attore infatti pensa che questo film…

“…non era necessario. Solo penso che se qualcosa è così bello dovresti lasciarlo stare e fare un’altro film.”Rutger Hauer

La posizione dell’attore sembra a tutti molto chiara, in più Rutger rincara la dose dichiarando che…

“… non è un personaggio che traine il film e non c’è humor, non c’è amore, non c’è anima.m Lo si può vedere come un omaggio all’originale. Ma non è abbastanza per me. Sapevo che non andava a funzionare. Ma credo che ciò che penso io non sia importante.”Rutger Hauer

Voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con l’attore stella del originale Blad Runner?

Ricordiamo che il famoso monologo recitato dall’attore, nei panni del replicante Roy Batty, era stato completamente improvvisato sul set, quindi, per il sottoscritto, Hauer ha tutto il diritto di dire ciò che pensa su questo sequel.

Andrea Castello

Andrea Castello

Forse il mio primo ricordo d'infanzia è giocare a PacMan per ore, il mio secondo ricordo sono le ore perse ad aspettare che il mio Commodore 64 caricasse un gioco, il terzo ricordo sono le ore consumate a vedere le VHS con i film registrati la sera prima fino a smagnetizzare il nastro. Sono appassionato di Arte, Musica e Video Games, recentemente entrato nel tunnel delle Serie Tv. Blogger, Scrittore e Sognatore recidivo.