The Elder Scrolls: il sesto capitolo è progettato per durare almeno dieci anni The Elder Scrolls VI si appresta a essere l'esperienza definitiva per tutti i fan della saga

2867 0

Il franchise di The Elder Scrolls è ritenuto all’unanimità uno dei migliori di sempre, venendo letteralmente venerato da milioni di giocatori in tutto il mondo. Per questo motivo l’attesa verso il sesto capitolo, annunciato con un semplice teaser all’E3 dello scorso anno, si fa sempre più spasmodica. A fornire nuovo aggiornamento sul suo sviluppo ci ha pensato Todd Howard di Bethesda che, nel corso di un’intervista ai microfoni di IGN, ha così dichiarato:

“The Elder Scrolls 6 sarà un titolo mastodontico ed è progettato con un grande obiettivo in mente, ovvero quello di essere giocato per almeno una decade. Vogliamo che i giocatori provino lo stesso felling avuto con Skyrim, titolo uscito nel 2011 e che ancora oggi attrae milioni di utenti. Sono passati otto anni ma Skyrim rimane un titolo potenzialmente infinito per via delle sue mod e delle numerose missioni da affrontare. Stiamo lavorando duramente al sesto capitolo e, quando sarà il momento giusto di mostrarlo, i giocatori capiranno perfettamente il gap di tecnologia e tempo tra un titolo e l’altro”.

Todd Howard non si poi sbottonato sulle console per cui TES VI è attualmente in sviluppo, ma è altamente probabile che il titolo possa essere traghettato direttamente sulla prossima generazione. D’altronde nei mesi scorsi Sony ha già rivelato le prime caratteristiche di PlayStation 5, che potrebbe essere lanciata nel 2020, e la nuova console di Xbox potrebbe essere già svelata questo weekend nel corso dell’E3.