Proiettile Vagante: La recensione

888 0

Allo sconfinato catalogo di Netflix si è da poco aggiunto il film action Proiettile Vagante (Balle Perdue), titolo francese dell’esordiente Guillaume Pierret, che sicuramente passa il battesimo della piattaforma sfornando una prova lontana dalla perfezione, ma solida e godibile nel suo insieme. 

Il film inizia con l’arresto di Lino, un meccanico che finisce in carcere dopo aver aiutato il fratello minore, mentre è in galera viene avvicinato dal commissario Charas che gli propone di lavorare per lui nella sua unità specializzata nel crimine su 4 ruote. Lino infatti è un meccanico straordinario, in grado di modificare e guidare le auto come pochi fanno. Ovviamente il ragazzo accetta l’offerta e le cose sembrano andare per il verso giusto, quando il passato torna a perseguitarlo.

Proiettile Vagante è una sorta di ibrido tra un poliziesco francese e Fast & Furious, ma nel suo mondo di clichè e situazioni prevedibili ha la correttezza di non provare mai a nascondere il suo essere un opera derivata, mettendo in scena un discreto intrattenimento per lo spettatore per 90 minuti prendendo qualche buca dal punto di vista della sceneggiatura, ma senza mai deragliare del tutto. Il meglio lo da sicuramente dal punto di vista dell’azione, tra scazzottate e inseguimenti.

Sicuramente ad aiutare il film sono state anche le buone scelte in fase di casting, volti giusti per i personaggi e buone capacità recitative rendono più facile passare sopra un contesto che non punta sull’originalità e non può contare su un budget faraonico, ma deve fare il meglio con quello che ha a disposizione.

Se il giudizio sulla pellicola è grossomodo sufficiente , quello per le abilità di Guillaume Pierret è rimandato, ha mostrato di poter avere del discreto potenziale, ma ci piacerebbe ora vederlo alle prese con qualcosa di più originale, sperando che possa replicare le cose positive vista in questo primo progetto.

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD