Marvel Zombies

Marvel Zombies, prima serie Marvel per adulti I Marvel Studios confermano che la prossima serie animata Marvel Zombies sarà la prima serie originale Disney+ ad avere una classificazione TV-MA

23 0

Marvel Zombies sarà la prima serie originale Marvel Studios su Disney+ rivolta a un pubblico adulto. Ieri c’è stato il panel di animazione dei Marvel Studios al Comic-Con di San Diego 2020. Ed è stato confermato che Marvel Zombies sarebbe stata la prima serie originale Disney+ dei Marvel Studios ad avere una valutazione TV-MA. I dirigenti dello studio, infatti, hanno promesso molto sangue. Finora, tutti gli originali Disney+ live-action della Marvel, oltre alla serie animata What If…?, sono stati classificati come TV-14.

Durante lo stesso pannello, la Marvel ha rivelato alcuni dei personaggi che avrebbero preso parte alla serie animata Marvel Zombies. Gli eroi e i cattivi che sono stati trasformati in mostri non morti sono Wanda Maximoff/Scarlet Witch, Ava Starr/Ghost. Poi, Clint Barton/Hawkeye, Emil Blonsky/Abomination, Carol Danvers/Captain Marvel. Ancora, Steve Rogers/Captain America e Ikaris. Nel frattempo, i sopravvissuti includono artisti del calibro di Yelena Belova/Black Widow, Kate Bishop/Hawkeye, Jimmy Woo. Ci sono anche Shang-Chi, Kamala Khan/Ms. Marvel, Li Ching-Lin/Death Dealer. Si aggiungono Alexei Shostakov/Red Guardian e Katy.

La serie limitata originale Marvel Zombies della Marvel Comics è stata scritta da Robert Kirkman e illustrata da Sean Phillips

È stata, inoltre, colorata da June Chung e scritta da Randy Gentile. Marvel Zombies è andata in onda per cinque numeri da dicembre 2005 ad aprile 2006. Da allora, la Marvel ha rivisitato Marvel Zombies per vari sequel e spin-off. Durante il Disney+ Day nel novembre 2021, i Marvel Studios hanno annunciato una serie animata Marvel Zombies era in lavorazione per la piattaforma di streaming. Marvel Zombies, inoltre, è stata già adattata in un episodio di What If…?. È stata presentata per la prima volta nel 2021, offrendo uno sguardo di come sarebbe potuto essere il Marvel Cinematic Universe, se gli eventi chiave fossero andati diversamente.

I Marvel Studios hanno anche raffigurato i suoi eroi come zombi in live-action in alcune occasioni. Ad esempio, nel film del 2019 Spider-Man: Far From Home. Un Peter Parker/Spider-Man in lutto incontra un Iron Man zombificato in una terrificante illusione creata dal malvagio Quentin Beck/Mysterio. Inoltre, il film Doctor Strange in the Multiverse of Madness vede il dottor Stephen Strange possedere il cadavere morto e in decomposizione di una delle sue varianti del multiverso. Marvel Zombies non sarà l’unica serie originale Disney+ classificata TV-MA dei Marvel Studios.

I Defenders hanno spianato la strada alla valutazione TV-MA di Marvel Zombies

In precedenza, infatti, la Marvel Television ha prodotto una raccolta di programmi live-action adiacenti al MCU. Che prima erano stati trasmessi come serie originali Netflix tra aprile 2015 e giugno 2019. Ciascuno con una classificazione TV-MA. Questi show sono Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage, Iron Fist, The Defenders e The Punisher. Lo scorso febbraio, è emerso, anche, che questi sei show avrebbero lasciato Netflix.

Sono stati ufficialmente aggiunti alla libreria di Disney+ a marzo. E ora sono indicati collettivamente come The Defenders Saga. Disney+, quindi, ha rinnovato i suoi controlli parentali, consentendo la visualizzazione di contenuti TV-MA e R-rated sulla piattaforma. In effetti, i film spin-off degli X-Men della 20th Century Fox con licenza Marvel Deadpool e Logan sono stati recentemente aggiunti a Disney+ negli Stati Uniti. Diventando i primi film R-rated sulla piattaforma.

Renata Candioto

Diplomata in sceneggiatura alla Roma Film Academy (ex Nuct) di Cinecittà a Roma, amo il cinema e il teatro. Mi piace definirmi scrittrice, forse perché adoro la letteratura e scrivo da quando sono ragazzina. Sono curiosa del mondo che mi circonda e mi lascio guidare dalle mie emozioni. La mia filosofia è "La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".

Lascia un commento