Blade

Blade, la Marvel sospende la produzione Il reboot è momentaneamente fermo forse per via dello sciopero degli sceneggiatori della WGA

474 0

Blade – La Marvel ne sospende la produzione, mentre continua lo sciopero WGA. Il reboot di “Blade” della Marvel con Mahershala Ali è ora il primo lungometraggio di uno studio importante a essere messo in pausa. Questo a causa dello sciopero della WGA. Le riprese sarebbero dovute iniziare ad Atlanta il mese prossimo. Ma ora si terrà fino a quando lo sciopero degli sceneggiatori non sarà risolto. Il 28 aprile lo studio aveva assunto un altro sceneggiatore per provare la sceneggiatura. Nic Pizzolatto, il creatore di “True Detective”, è stato assunto con una mossa sorprendente dai Marvel Studios.

Sorprendente perché era così vicino alle riprese e perché Pizzolatto è uno scrittore molto particolare. Ha la reputazione di un elemento fedele al suo team creativo, in un modo che spesso non si accorda bene con il processo molto collaborativo della Marvel. È stato uno sviluppo entusiasmante. questo progetto è stato accettato positivamente. Visti Ali come “Blade“, un antieroe mezzo umano e mezzo vampiro. E il regista di “Lovecraft Country” Yann Demange alla regia. Questa pausa illumina sull’attuale stato di sviluppo del film.

La Disney che interrompe la produzione non è un atto di solidarietà con la WGA. Ciò che molto probabilmente significa è che la sceneggiatura di “Blade” necessitava ancora di molto lavoro prima che iniziassero le riprese. La Marvel ha diverse produzioni in corso in questo momento. Come i loro prossimi show “Agatha: Coven of Chaos” e “Wonder Man”. Così come il lungometraggio “Captain America: New World Order”. Si aspettano inoltre che di “Deadpool 3” e “Thunderbolts” inizino le riprese entro il prossimo mese.

“Blade” doveva arrivare sugli schermi il 6 settembre 2024

L’immagine che questo dipinge è che “Deadpool 3” e “Thunderbolts” hanno delle sceneggiature solide e che i Marvel Studios non prevedono la necessità di alcuna riscrittura. Non tanto con “Blade“. Per qualsiasi motivo, sembra che lo studio abbia difficoltà a inchiodare questo film. È comprensibile fino a un certo punto, perché “Blade” è un po’ una svolta a sinistra per il Marvel Cinematic Universe. Abbiamo visto come “Morbius” si è rivelato per la Sony. Ed è sicuro dire che Kevin Feige e i suoi colleghi non vogliono che accada qualcosa di simile con “Blade”.

Inoltre, va notato che esiste già una versione cinematografica preesistente definitiva del personaggio. Che non è stata vera per quasi nessuno dei film MCU fino a questo punto (Spider-Man è l’eccezione). Andando avanti, tuttavia, lo sciopero WGA sarà una sfida più grande per la Marvel. Poiché mirano a piegare “The Fantastic Four” e “X-Men” nel più grande MCU. Questo è il primo grande impatto che lo sciopero della WGA ha avuto su una grande produzione. E probabilmente non sarà l’ultimo. “Blade” doveva arrivare sugli schermi il 6 settembre 2024, ma la Disney quasi sicuramente sposterà quella data.

Fonte: slashfilm.com 

 

 

Renata Candioto

Diplomata in sceneggiatura alla Roma Film Academy (ex Nuct) di Cinecittà a Roma, amo il cinema e il teatro. Mi piace definirmi scrittrice, forse perché adoro la letteratura e scrivo da quando sono ragazzina. Sono curiosa del mondo che mi circonda e mi lascio guidare dalle mie emozioni. La mia filosofia è "La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".