La Terra dell'Abbastanza projectnerd.it

La Terra dell’Abbastanza: recensione del film dei fratelli D’Innocenzo Esordio dei fratelli Damiano e Fabio D’Innocenzo sul grande schermo, "La terra dell’abbastanza" racconta il male di una criminalità senza vie di fuga e speranza. Ecco la nostra recensione.

Posted by - 30 Maggio 2018

La Terra dell’Abbastanza, film rivelazione al Festival di Berlino, arriverà nelle sale italiane il 7 Giugno 2018. Il film, scritto e diretto dagli esordienti Damiano e Fabio D’Innocenzo è distribuito da Adler Entertainment e prodotto da Pepito Produzioni con Rai Cinema. Mirko (Matteo Olivetti) e Manolo (Andrea Carpenzano) vivono nella periferia di Roma. Una notte i

Gomorra, il cast completo

Gomorra: condanna pesantissima per la serie tv! La serie tv che meglio rappresenta il sistema delinquenziale campano, Gomorra, ha appena ricevuto una gravissima condanna per questioni mafiose.

Posted by - 8 Febbraio 2018

Gomorra, pagavano il pizzo ai camorristi, arriva la condanna. Il location manager della serie Gomorra è stato condannato per aver pagato il pizzo al proprietario di uno stabile, dove sono state girate alcune scene. Il mafioso in questione è Francesco Gallo, detto ‘O Pisello, attualmente al 41 bis, che nel 2013 ha messo a disposizione

“Gomorra – La serie” al cinema: la terza stagione in anteprima nelle sale The Space

Posted by - 8 Novembre 2017

Eravate in astinenza da Gomorra? vi siete scocciati di vederla sul vostro piccolo televisore? siete dei fan della mega poltrona vip e popcorn? allora questa notizia è per voi! In attesa dell’imminente nuova stagione, “Gomorra – La Serie” arriva in anteprima nelle sale di The Space Cinema il 14 e il 15 novembre. Con un’operazione senza precedenti in Italia, infatti,

Gomorra – La serie: 3 motivi per boicottarla

Posted by - 8 Giugno 2016

La polemica su Gomorra è in pieno fermento: l’opinione pubblica si divide tra i più appassionati, che lo definiscono come l’orgoglio seriale italiano e chi, più coscienziosi e morigerati, lo condannano seduta stante come un prodotto che propina modelli errati di riferimento, soprattutto fra i giovani. Ma perché tutto questo clamore? Semplice, perché “Gomorra –