Assassin’s Creed: I primi giudizi sul film con Michael Fassbender!

1181 0

Assassin’s Creed si innesta sulla ormai lunga tradizione di film ispirati ai videogiochi. Tradizione (da Super Mario Bros. a Prince of Persia) famosa per deludere fan e neofiti.

Sarà differente per questo progetto fotemente voluto dal produttore-attore Michael Fassbender? Vediamo i primi commenti della critica americana.

“A volte è un divertente action movie; preso nel suo insieme, è inutile. Il pubblico potrebbe volere di più, soprattutto visto che il finale apre ad un sequel. Forse un secondo film risolverà molti di questi problemi, ma è difficile consigliare questo film visto da solo, a meno che non si voglia godere di qualche genuina scena action.” Tony Wilson – GameSpot

“Mentre Assassin’s Creed combatte per arrivare al finale, con una svolta di uno dei personaggi principali insensata, il pubblico non può che essere deluso da un film con uno stile così giusto e un’anima così sbagliata.” — Lucy O’Brien – IGN

“In che cosa è diverso questo film tratto da un videogame rispetto agli altri film tratti da videogame? Ha un cast che è stellare, ma per il resto è la solita vecchia robaccia.” Owen Gleiberman – Variety

Assassin’s Creed spesso sembra meraviglioso, soprattutto guardando i costumi e le sequenze ambientate nel XV secolo. Ma tutte le fughe sui tetti e i combattimenti a mani nude del mondo non creeranno un film che merita se non ci viene detto un cavolo sui personaggi.” Perri Nemiroff – Collider

“Il XV secolo non era una bella epoca da vivere, e non è neanche un bel posto da visitare. Siamo andati indietro nel tempo con Assassin’s Creed e abbiamo avuto solo questo frutto schifoso. E non è nemmeno reale.” Stephanie Zacharek – Time Magazine

“Fassbender crea una performance molto seria in un film che avrebbe bisogno di un po’ del suo naturale sense of humor. Interpretando la dottoressa Abstergo, l’accento della Cotillard è così strano che è impossibile credere che lei sia la stessa attrice così efficace in tutti i suoi altri ruoli. per quanto riguarda Jeremy Irons, che interpreta il suo lo scienziato-padre, è difficile credere che lo abbia fatto per altri motivi che non siano i soldi.”  Edward Douglas – New York Daily News

Insomma, nonostante il cast e la cura tecnica del film, Assassin’s Creed sembra essere un colossale buco nell’acqua. Anche Rotten Tomatoes e Metacritic vanno giù pesantissimi: 15% di recensioni positive sul primo e un Metascore del 37% sul secondo.

Aspettiamo, ricordando che in fin dei conti il giudizio che conta per noi stessi è solo uno: il nostro.

Il film è atteso al cinema il 4 gennaio, diretto da Justin Kurzel e interpretato da Michael Fassbender e Marion Cotillard.