predator fire and stone

Predator – Fire and Stone – Recensione

679 0

Predator fire and stone sarà riuscito a risollevare una serie più che mai disastrosa?

QUI trovate la recensione del precedente volume!

Predator Fire and Stone è un brossurato di 104 pagine a colori, formato 17x26cm al prezzo di 12,90€. Per maggiori info consultate il sito di Saldapress.

STORIA

predator fire and stone

Un passeggero indesiderato rovina la festa del mercenario spaziale Galgo, ma una volta capito che tipo di creatura infesta la sua nave e perché, il nostro protagonista dovrà scendere a patti con un Predator, desideroso di saldare i propri debiti su LV-223.

Joshua Williamson si è fatto amare per la serie fantasy Birthright, Flash Rebith, Nailbiter e molte altre opere.

La serie Fire and Stone non ha brillato per qualità e in ultima analisi ha solo collegato i due mondi, Aliens e Predator, senza divertire il lettore bensì riempiendolo di quesiti, buchi narrativi e annoiandolo con personaggi monodimensionali e inutili.

La forza di questo fumetto nasce dal rapporto tra i due opposti: l’umano Galgo, con la parlantina continua e la battuta facile, senza onore o gloria e il nostro Predator, cacciatore letale e silenzioso ricco di trofei e debiti da saldare.

Peccato che verso la fine si senta sempre la mano invisibile di 20th Century Fox che ricorda ai suoi schiavi di chiudere il volume per aprire sempre alla prossima storia.

Questo è il penultimo volume. Speriamo bene.

DISEGNI

predator fire and stone

Cristopher Mooneyham si era già dimostrato un grande artista con Five Ghosts, un incrocio tra Hellboy, Indiana Jones e Sandman.

Il suo stile è asciutto ma dannatamente efficace, la composizione della tavole è originale e molto cinematografica, nonostante i suoi pesanti inchiostri contrastino con i colori sempre precisi e d’atmosfera di Dan Brown.

Riccardo Maggi

Un giullare alla corte di Internet...