The Sprawl: la recensione Il GdR di successo The Sprawl, edito dalla Dreamlord Press, è ambientato in un futuro oscuro, sporco e pericoloso: un Cyberpunk al cardiopalma

9190 0

Per gli amanti della fantascienza, e in particolare del mondo Cyberpunk, che sta tornando prepotentemente in voga anche attraverso l’industria cinematografica e videoludica, The Sprawl, di cui andremo a parlare oggi, è il nuovo PbtA (Powered by the Apocalypse) edito da Dreamlord Press.
Il termine “sprawl” sta ad intendere l’espansione urbanistica incontrollata, che porta le persone a dover lottare per avere un posto nel mondo, per difendere quel che è loro, per non soccombere all’espansione dei ricchi e alle lotte per il territorio: aggiungete dei particolari retro-vintage anni ’80 e ’90 e avrete un’idea di quello che si porta dietro questo GdR.
L’autore del manuale, Hamish Cameron, delinea dei concetti, che fungono da linea base in maniera più o meno importante per le storie di The Sprawl, ma non vincolanti, lasciando libertà al gruppo. Sarà possibile quindi giocare in ambientazioni che vanno dal mondo di “AKIRA” a “Ghost in the Shell”, o al film “Matrix” o perché no anche al film “Blade Runner 2049”.
Ciò che più importa è che esista un palese substrato di oppressione o tirannia, l’idea di corporazioni che tirano le redini della società e costringono le persone a fare ciò che loro vogliono.
Proprio sulle corporazioni c’è un buon approfondimento legato alla creazione del mondo di gioco che aiuta durante la prima sessione di gioco.

thesprawl-dreamlord-press

REGOLE
The Sprawl è stato creato sulla base del sistema Apocalypse (PbtA).

Come prima cosa, l’MC (Mastro di Cerimonie, il “Master”) insieme ai giocatori dovrà creare l’ambientazione di gioco, basandosi sui personaggi creati dai giocatori. Molto importante la creazione delle corporazioni (che come anche per gli altri PbtA) è supportata dalle “etichette”, dei termini descrittivi che aiutano a comprendere di cosa si sta parlando. Dovrete quindi plasmare il mondo in cui giocherete con delle corporazioni che lo affliggano come delle piaghe.
I giocatori sceglieranno una corporazione alla quale appartenere o della quale hanno fatto parte e per qualche motivo sono in fuga.
Potranno essersi infiltrati in un’altra corporazione per sabotarla o per rubare i loro segreti.
Le scelte sono molteplici, i giocatori potranno anche creare degli NPC, dei personaggi, dei compagni, dei servitori che facciano parte del loro background. E questo ci porterà alla creazione vera a propria dei personaggi.
The Sprawl, al posto di utilizzare delle “schede dei personaggi”, utilizza (dal motore PdtA) dei libretti, che contengono tutte le informazioni sul personaggio che si vuole giocare.
Tutti i giocatori formeranno un gruppo all’interno del gioco con un obiettivo comune o simile, e dovranno quindi fare squadra per il raggiungimento dell’obiettivo. Non è obbligatorio che i personaggi del gioco si conoscano prima della creazione della squadra.

CREAZIONE PERSONAGGIO
Sarà possibile scegliere tra una buona varietà di personaggi:
Pilota: interfaccia la propria vettura col proprio cervello e romba in una nuvola di fumi e droni
Risolutore: procura alla gente l’equipaggiamento, i lavori, gli amici e i guai.
Hacker: volteggia tra le reti di computer prendendo ciò che l’incarico richiede, e molto altro.
Cacciatore: setaccia le strade per qualsiasi cosa o persona debba essere trovata.
Infiltratore: maestro nell’infiltrarsi in luoghi sicuri e fare cose brutte lì dentro.
Assassino: utilizza tecnologia all’avanguardia per commettere violenza.
Motivatore: “Pusher” vuole cambiare il mondo, una mente alla volta.
Reporter: scopre la verità ed espone il colpevole.
Soldato: pianifica ed esegue missioni nelle guerre corporative.
Tecnico: maestro dell’equipaggiamento, costruirlo, ripararlo, aggiustarlo e romperlo.
La varietà dei personaggi sarà in grado di accontentare la maggiorparte di voi.

sprawl_2

Dopo aver scelto il tipo di personaggio, dategli un nome, un avatar e una descrizione: sarà l’MC a farvi domande mirate per avere maggiori dettagli sul mondo in cui giocare.
Assegnate le statistiche del vostro personaggio come più vi aggrada e perché no, qualche “innesto cibernetico” non guasta mai. Scegliete le mosse dal libretto del personaggio scelto (es. Pilota), l’equipaggiamento, i contatti, create il vostro background e i legami verso gli altri personaggi o PNG; infine le direttive, la vostra missione.

La struttura narrativa di base di una missione si divide in quattro punti:

  • Ottenere l’incarico.
  • Fase di Preparazione: I personaggi cercheranno informazioni sulle persone, sui luoghi, sulle azioni e sugli oggetti coinvolti nell’incarico per pianificare come portare a termine la missione.
  • Fase di Azione: I personaggi usano le informazioni accumulate per eseguire il loro piano.
  • Essere Pagati

Questa struttura potrà essere variata quando si prende più praticità.
Un altro elemento fondamentale sono gli orologi Marcatempo. Sono un meccanismo di gestione del tempo.

sprawl_1

Quando accadranno determinati eventi l’MC avanzerà nell’orologio marcatempo. Ci sono tre tipi di orologi:

  • Orologi del danno: indicheranno il nostro stato fisico, alle 00:00, sarà meglio chiamare un’ambulanza.
  • Orologi di missione: Completare la missione prima che l’orologio raggiunga le 00:00 è di vitale importanza.
  • Orologi di corporazione

Non perdete mai di vista l’obiettivo, sfruttate le vostre risorse e non abbiate pietà, perché il mondo non ne avrà sicuramente per voi.

Conclusioni

The Sprawl (acquistabile direttamente sul sito Dreamlord Press) è un manuale in formato A5, brossurato e di ben 260 pagine.
Ottima l’impaginazione, a colori con inserti in bianco e nero.
Il regolamento risulta chiaro anche per i neofiti, evitando di dilungarsi in sterili disquisizioni e il linguaggio utilizzato è conforme all’ambientazione, schietto, crudo, convincente.
Il Master (MC) dovrà esser abile nell’improvvisare situazioni di pericolo e non, e i giocatori dovranno essere parte attiva del gioco, senza dover per forza aspettare l’intervento del Master e delle sue sfide.
The Sprawl risulta quindi un GdR di facile preparazione, ma è anche vero che la tipologia d’appartenenza richieda la costanza da parte dei giocatori nell’incontrarsi per diverse sessioni.
Una volta assimilate le regole (consigliamo tuttavia di tenere sempre a portata di mano il manuale), The Sprawl risulterà un ottimo titolo anche per i neofiti, con un sistema di gioco abbastanza semplice da seguire.
The Sprawl è inoltre,  a mio parere il GdR in stile Cyberpunk più accattivante del momento, e ProjectNerd vi consiglia di non lasciarvi sfuggire questa perla del gioco di ruolo fantascientifico targata Dreamlord Press.

 

The Sprawl
  • Grafica
  • Regole
  • Descrizioni
  • Ambientazione
  • Meccanica
  • Longevità
4

Anna Argiolas

Nata nel vicinissimo 1984, completa gli studi presso il Liceo Classico, a Cagliari. La curiosità innata e l'amore per la scrittura sono alla base di ogni sua passione: dalla primissima per i fumetti di "Topolino", con una collezione di centinaia di volumi, a quella per telefilm e film ricercati e rigorosamente selezionati. La passione per i giochi da tavolo l'accompagna fin dall'infanzia, e ancora oggi è parte integrante del suo tempo libero. Segue con ostinazione il motto "coltiva sempre il bambino che c'è in te".