Google I/O 2018: ecco le novità presentate Fra Android P e Goggle assistant la parola d'ordine è una sola: Intelligenza Artificiale

5932 0

Durante l’attuale conferenza Google I/O il colosso ha snocciolato un sacco di novità in arrivo sui nostri device fra Android P, Maps, Assistant e molto altro.

Arriva Android P

Pochi minuti dopo il Keynote Google ha rilasciato la seconda public beta per il suo nuovo sistema operativo, ancora senza nome ufficiale.
per sapere l’elenco dei dispositivi supportati, le modalità di aggiornamento e ogni informazione potete visitare il sito android.com/beta.
766478
Il robottino verde sembra sceglie l’IA come punto di forza per la nona generazione di S.O, una componente sempre più essenziale nei nostri Smartphone, che Google vuole sfruttare ben oltre il già presente Google Assistant, ecco quindi le nuove funzionalità, Actions e Slices.

Le Actions sono attività basate sulle nostre abitudini, avviabili direttamente dal drawer,per farvi un esempio Android potrà consigliare di avviare Spotify o Tidal una volta rilevate le cuffie. Slices invece vi permette di accedere alle funzioni delle vostre app in maniera semplice, effettuando una ricerca su Google Search.

Ovviamente non è tutto qui, abbiamo anche le nuove feature Adaptive, grazie all’Adaptive Brightness,  la luminosità del nostro device non si baserà solo sulla luce ambientale. ma terrà da conto anche le nostre abitudini. Lo stesso discorso anche per la nuova Adaptive Battery che sfruttando l’intelligenza artificiale capirà quali sono le app più usate e in base a ciò redistribuirà le risorse per risparmiare batteria.

766430

Abbiamo anche qualche novità riguardante la Dashboard, una schermata che riassume le nostre attività, oltre a piccoli dettagli come la possibilità di attivare la modalità Non disturbare semplicemente appoggiando lo smartphone a faccia in giù su una superficie.

Anche la navbar verrà modificata: una linea centrale dotata del solo tasto indietro, una scelta con il chiaro intento di spingere l’utente verso il mondo delle gesture.  Android P avrà anche un nuovo pulsante dedicato alla rotazione dello schermo,  una semplificazione per evitare cambi d’orientamento non graditi.

 

Google Assistant

Buone nuove anche per Google Assistant, che ora avrà a disposizione ben 6 nuove voci,  inclusa quella del cantante John Legend e sarà disponibile inoltre su una serie di device di terze parti.

Il assistente ora potrà sostenere delle conversazioni in maniera più naturale, senza l’obbligo di dire “Ehi Google”  prima di ogni singola domanda,  aprendo alla possibilità di una normale scambio verbale, oltre ad essere in grado di rispondere a più comandi nella stessa frase e riconoscere la voce dei bambini ( rispondendo solo se sono stati educati con lei).

Il pezzo forte però è quello mostrato durante la demo, Google Duplex, grazie alla quale sarà in grado di simulare una vera e propria conversazione telefonica, dimostrandosi in grado di contattare un centro estetico e richiedere un appuntamento, senza alcun intervento umano.

Gmail, Foto e Maps

Anche le funzionalità più “classiche” dell’azienda Californiana vedranno qualche upgrade, Gmail avrà una nuova funzione Smart Compose, in grado di comprendere ciò che scriviamo e completare automaticamente le frasi .
Google Foto invece vedrà l’arrivo delle Suggested Actions, sarà quindi in grado di riconoscere le persone negli scatti e suggerire di condividere la foto con loro, oppure consigliare migliorie post produzione, arrivando al punto da ridare colore alle foto in bianco e nero

google1

Per finire parliamo di Google Maps e della sua nuova scheda For You, che ci aiuterà a conoscere i punti di interesse locali. Senza dimenticare che grazie alle indicazioni stradali in realtà aumentata avremo una guida digitale per le nostre città .

Cosa ne pensate di queste novità targate Google ?

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD