David Lynch: Trump potrebbe essere uno dei più grandi presidenti della storia In un intervista al The Guardian il regista di Twin Peaks ha avuto parole al miele per l'attuale leader USA

4185 0

Il noto regista, David Lynch, nel corso di un intervista per il The Guardian ha avuto dichiarazioni molto positive nei confronti dell’attuale presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, parole che sicuramente scateneranno più di una discussione.

La domanda incriminata è stata posta durante la presentazione del nuovo libro del regista, Room to Dream,alla domanda riguardo a Trump ,Lynch ha stupito i presenti dichiarando che Donald Trump potrebbe passare alla storia come uno dei più grandi presidenti della storia:

Potrebbe passare alla storia come uno dei più grandi presidenti, perché è uscito così tanto dagli schemi. Nessuno è capace di contrastarlo in modo intelligente. I nostri cosiddetti leader non riescono a guidare il Paese, non riescono a combinare nulla. Sono come bambini. Trump ha mostrato tutto questo.

In realtà se rileggiamo attentamente la dichiarazione di David Lynch ci accorgiamo che il complimento potrebbe essere solo di facciata, nulla che indichi realmente che esso stia facendo un buon lavoro. ma solamente che con il suo modo di fare sta mostrando una nuova via, alternativa all’attuale e inconcludente politica attuale che negli anni non è stata in grado di concretizzare le proprie parole.

Ovviamente l’affermazione ha ricevuto l’apprezzamento del presidente stesso su Twitter

David Lynch ha specificato di non essere una persona amante della politica, aggiungendo che alle primarie del Partito Democratico nel 2016 il suo voto è andato per Bernie Sander, opposto quindi dell’attuale presidente USA. Alle ultime elezioni presidenziali invece pensa di aver votato per il Partito Libertario, la sua idea è quella di una libertà totale di fare quello che meglio crede e di esprimere il suo credo anche nel mondo della politica

Il regista di  Twin Peaks ha recentemente dichiarato di non voler tornare a dirigere nel mondo del cinema, preferendo il contesto televisivo del quale ama la sua particolarità narrativa che permette di esprimersi attraverso storie prolungate.

 

 

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD