Gasolina vol. 1 Bienvenido: La recensione SaldaPress porta in italia la serie horror che segna il debutto di Sean Mackiewicz alla sceneggiatura

7159 0

Fuggitivi. Ribelli. Sposi. Nel loro viaggio a sud di El Norte, Amalia e Randy devono interpretare diversi ruoli e sfoderare tutte le loro capacità per riuscire a sopravvivere. Ad esempio, devono indossare i panni di improbabili leader nella lotta contro un nuovo cartello che spadroneggia in Messico. Un cartello che per i propri scopi criminali è disposto a usare qualunque mezzo, comprese creature mostruose che potrebbero rappresentare un pericolo mortale per quel paese e per il mondo intero.

Tutto brucia nella nuova serie Skybound di Sean Mackiewicz (editor di numerose serie targate Skybound tra cui The Walking Dead, qui al debutto come sceneggiatore) e Niko Walter (Demonic), in cui action, horror e sci-fi si mescolano alla perfezione.
Un mondo in cui l’amore e la devozione possono essere misurati solo col fuoco e col sangue.


Uscito negli USA sotto l’etichetta Skybound di proprietà della Image Comics, Gasolina arriva in italia con il primo volume: Bienvenido grazie alla casa editrice SaldaPress. Un mix che gli autori stessi hanno definito a metà fra Alien e Narcos, ma che indubbiamente pesca anche dal genere cinematografico trash, tipo Slither del poi divenuto famoso grazie ai Guardiani della Galassia James Gunn.

I protagonisti di questa storia stanno scappando dal Nord America, per motivi che non scopriremo in questo numero, ma che li rendono personaggi estremamente interessanti, cosi come i loro comprimari partendo dai narcotrafficanti El Dorado e Jesus, fino all’investigatore da noir hard-boiled Arguelo, passando per il piccolo Quique che pagina dopo pagina diventa sempre più inquietante e probabilmente sarà centrale per gli sviluppi futuri della storia.

Niko Walter che oltre a essere il disegnatore di Gasolina è anche co-creatore, lavora con intelligenza sulle tavole, opta per uno stile molto pulito, l’utilizzo di troppi virtuosismi della matita avrebbero infatti potuto appesantire troppo le tavole, invece il suo tratto preciso, aiutato dalla ottima scelta cromatica del colorista Matt Lopes accompagna benissimo la narrazione.

Bienvenido è un numero introduttivo, inizia a mostrarci l’ambientazione rurale messicana e le persone che lo abitano, mettendo le basi da cui far partire la storia. Di contro però a fine del volume non avremo ancora idea di cosa realmente ci aspetta dalla trama, il mix di noir e orrore attrae però è necessario che Sean Mackiewicz faccia entrare al più presto la serie nel vivo, altrimenti corre il rischio di perdere lettori nei primi 2 o 3 numeri, stufi della fase di setup della narrazione.

Gasolina ha un ottimo potenziale, un mix originale, ma corre il rischio di sprecarlo con una narrazione un pochino troppo molle, la speranza è che questa lentezza sia solo iniziale e che la serie decolli rapidamente nei prossimi numeri, fiorendo come un cactus tipico dei paesaggi messicani.

Potrete trovare l’albo in vendita a partire dal 29 giugno 2018, in formato 16.8×25.6 da 144 pagine a colori, al prezzo consigliato di 14.90€

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD