Death of the Inhumans

Donny Cates: “Mi scuso con i fan degli Inumani per quello che accadrà in Death of the Inhumans” Il nuovo scrittore di punta Marvel ha parlato della miniserie che si prefigge di mettere fine agli Inumani, promettendo ai lettori una strage

6247 0

La serie Marvel Death of the Inhumans partirà questa settimana negli Stati Uniti e stando alle parole del suo scrittore Donny Cates il titolo dell’evento sarà piuttosto serio e da prendere alla lettera. La serie, disegnata da Ariel Olivetti, arriva quattro anni dopo la grande spinta che la Casa delle Idee ha dato affinchè gli Inumani diventassero un pilastro del suo universo fumettistico e si pone come il gran finale della storia della Famiglia Reale inumana. La trama vede i Kree, che secoli fa hanno creato gli Inumani grazie all’ingegneria genetica, richiamare la loro “flotta di potenziali soldati” per tentare un ultimo sforzo disperato per salvare il loro impero. La leva verrà attuata da un nuovo misterioso personaggio armato di falcia chiamato Vox.

La parola “morte” nel titolo non è da considerarsi come metaforica. La Famiglia Reale avrà davanti giorni difficili. Donny Cates
Death of the Inhumans
Vox, il letale villain di Death of the Inhumans

In un’intervista Cates ha rivelato che ha voluto mantenere la storia la più semplice e facile da affrontare possibile. I personaggi principali saranno Freccia Nera, Medusa, Crystal, Gorgon, Triton e Lockjaw, ovvero i membri della Famiglia Reale, con un paio di possibili sorprese in più. A contrapporsi a loro ci sarà Vox, un nuovo nemico che sembra una versione demoniaca di Freccia Nera. Lo scrittore ha rivelato che ha un debole per il personaggio di Crystal, oltre che per il Re Freccia Nera.

Sono balbuziente, quindi sono molto abituato a riflettere su ogni parola e a far attenzione a ciò che esce dalla mia bocca ogni singolo momento di ogni giorno. C’è un’intera sequenza nel primo numero in cui esamino come Freccia Nera sceglie le parole da dire, ciò è stato molto terapeutico per me da scrivere.Donny Cates

Proseguendo nell’intervista, Cates ha dichiarato di non poter dire niente riguardo a chi ucciderà o lascerà in vita, nè se sarà così crudele da uccidere anche il cane Lockjaw. Lo scrittore ha avuto modo anche di parlare del disegnatore della serie Ariel Olivetti, rivelando in particolare che proprio la scena in cui Freccia Nera deve cercare le parole giuste da dire è a suo parere una delle migliori realizzate dall’artista per Death of the Inhumans.

Death of the Inhumans

La fine degli Inumani si ricollega in qualche modo al loro inizio, per uno strano scherzo del destino. I Kree se la stanno passando male ultimamente e, trovatisi con le spalle al muro, stanno richiamando il loro gruppo di soldati perduti. La cosa è già di per sè abbastanza spaventosa, ma quando si aggiunge anche il misterioso ed incredibilmente letale Vox il tutto si mette molto, molto male.Donny Cates

Cates ha anticipato che ci sarà un grosso cameo, riguardante un personaggio su cui avrebbe voluto mettere le mani da tanto tempo. Infine lo scrittore lancia dei messaggi diretti ai lettori, tra cui il fatto che la Profezia del Re di Mezzanotte potrebbe non essere, come ci si aspetterebbe, la sola storia raccontata in Death of the Inhumans. Cates conclude scusandosi con i fan degli Inumani per ciò che farà in questa miniserie.

Fonte: CBR 

 

 

 

 

Andrea Grumelli

Andrea Grumelli

Nato nel 1997, studia Medicina all'Università di Pavia. Nel tempo libero gioca a basket (o almeno cerca di non fare figuracce) e si nutre di fumetti, di qualsiasi provenienza e tipologia. È affamato 24 ore su 24. Vive sempre con la testa tra le...nuvolette!