Hurricane projectnerd.it

Hurricane – Allerta uragano: La recensione del film Rob Cohen, il regista del primo Fast And furious si mette alla prova con un disaster movie adrenalinico

5459 0

Rob Cohen, il regista che ha dato il via a franchise come xXx e Fast And furious torna in sala a partire dal 27 luglio 2018 con Hurricane – Allerta uragano, un disaster movie dai contorni decisamente action distribuito nel nostro paese da M2 Pictures:


Venticinque anni dopo la morte del padre, vittima di uno dei tornado cui aveva sempre dato la caccia, Will è un meteorologo del Governo impegnato a studiare Tammy: un uragano in arrivo sull’Alabama che si preannuncia essere il più violento nella storia degli Stati Uniti.

Mentre gli abitanti cominciano ad evacuare la zona, Will, suo fratello Breeze e la determinata agente del Tesoro Casey si ritrovano soli in mezzo alla furia dell’uragano e, allo stesso tempo, alle prese con un gruppo di rapinatori che vuole approfittare dell’imminente catastrofe per compiere il colpo del secolo: una rapina da 600 milioni di dollari alla Zecca dello Stato.


Gli eventi atmosferici sono da anni un must per il cinema mondiale, in grado di attirare l’attenzione dello spettatore per la loro potenza e spettacolarità, nel caso dei tornado il caposaldo da abbattere rimane Twister, la pellicola del 1996 rimasta nella storia dei disaster movie, l’ultimo film a tentare l’impresa è Hurricane – Allerta uragano. Il nome originale – Hurricane Heist – tradisce la reale trama della pellicola, che alla fine si rivelerà più simile a Pioggia Infernale che al noto film sugli uragani.
A Rob Cohen il realismo non piace, non per nulla è una sorta di padre cinematografico per Vin Diesel, preferisce mettere  insieme un B-Movie e iniettare al suo interno una dose massiccia di cinema action, come dimostra l’adrenalinica scena d’inseguimento a bordo di camion. Abbiamo una buona dose di scene da cinema trash come uragani che si trasformano in teschi ( molto in stile La Mummia) e novelli Captain America che sfruttano il vento per colpire avversari lanciando cerchioni della macchina, senza dimenticare il pallino del regista per i mezzi da strada, una sorta di feticismo che porta il Dominator – una specie di carro armato ipertecnologico dalle infinite possibilità – ad essere il vero e proprio co-protagonista del film.

La produzione opta per una durata compressa, 90 minuti senza mai prendere il fiato per mollare l’acceleratore, approfittando del turbinio di proiettili e stunt il tempo scorre veloce, ma il film non è di quelli che rimangono nella mente dello spettatore. Non aiuta sicuramente il livello della recitazione, che vede protagonisti Toby Kebbel (Match Point, Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie) affiancato da Maggie Grace (Io vi troverò, Fear of the Walking Dead), alla seconda viene affidato il ruolo con lo spessore migliore della sceneggiatura, il risultato è una donna forte e piacevolmente convincente, di contro il resto dei personaggi rimarrà poco più che dimensionale, senza riuscire a sviluppare il giusto interesse,

Hurricane – Allerta uragano è un prodotto nato per il puro intrattenimento, non fa nulla per nascondere la sua reale natura che lo vede come una sorta di versione plus dei classici disaster movie da mercato home video only. Con il suo stile molto anni’90 – palesemente uscito fuori tempo massimo – nel complesso riesce nel suoi intento di divertire e risulta una pellicola fresca e sfacciata, in un mix che in qualche modo si può definire originale, ma sicuramente non dovete cercare nulla di più da questo titolo.

 

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD