OKJA festival di cannes projectnerd.it

Il comitato di selezione ufficiale del Festival di Cannes 2020 è a maggioranza femminile La manifestazione aveva fatto passi da gigante nei confronti della rappresentazione già l'anno scorso, arrivando ora ad un comitato a trazione femminile.

1306 0

I responsabili del Festival di Cannes hanno svelato i nomi che compongono l’organico che selezionerà i progetti in concorso quest’anno, che verranno mostrati dal 12 al 23 maggio 2020. L’anno scorso, il Festival di Cannes ha rivelato il comitato che includeva quattro donne, tre delle quali torneranno per quest’edizione. Ora l’organico è ufficialmente composto da cinque donne, la maggioranza dei componenti. A diramare la notizia è il direttore della manifestazione Thierry Frémaux, il vice delegato generale Christian Jeune e Stéphanie Lamome, consigliere artistico.

Il Festival di Cannes del 2019 ha fatto passi da gigante nella gestione della rappresentazione, con quattro dei ventuno film in concorso diretti da registe. Sempre l’anno scorso, Mati Diop è diventata non solo la prima regista nera di sesso femminile a partecipare alla competizione principale, ma ha addirittura vinto il premio della giuria. Senza dubbio. Frémaux e il suo staff vorranno mantenere questo tenore di progresso e assicurare alle donne un posto al tavolo che conta. Le cinque donne scelte per il comitato di selezione del Festival di Cannes 2020 sono:

  • Virginie Apiou, laureata in letteratura moderna alla Sorbona, giornalista per ARTE e curatrice di documentari sul cinema per la televisione
  • Stéphanie Lamome, letterata che ha lavorato dal ’97 al ’15 come giornalista, reporter, critica, capo redattrice e poi vicedirettrice della rivista Première, ha curato la trasmissione radiofonica ufficiale del Festival di Cannes
  • Johanna Nahon, sceneggiatrice e produttrice con Charles Gillibert, poi entrata nella società di produzione e distribuzione internazionale Celluloidi Dreams, dove ha diretto il dipartimento acquisti
  • Caroline Veunac, laureata al Centre de Formation des Journalistes, ha scritto le sue prime recensioni per Cinéastes, per poi lavorare con diverse riviste divenendo caporedattrice del programma televisivo Plus de Série e collaboratrice del sito Somewhere Else
  • Guillemette Odicino, giornalista, critica e direttrice della redazione di cinema di Télérama, ha prodotto lo spettacolo On s’fait des films alla France Inter, dov’è anche editorialista di cultura e cinema, e ha collaborato col programma di cinema Le Cercle.

LEGGI ANCHE: In the mood for love di Wong Kar-wai torna al Festival di Cannes in versione restaurata

Fonte: CinemaTown

 

 

Francesco Paolo Lepore

Redattore presso PJN e CinemaTown, laureato in Nuove Tecnologie dell'Arte, studente di Social Media Marketing. Il cinema è una costante della sua vita. Ha scritto e diretto diversi progetti per le università e il territorio. Amante dei mass media, ne studia minuziosamente i meccanismi utili alla comunicazione emozionale. Scrive da sempre, osserva da sempre, ricorda tutto da sempre.