Il regista di “Shang-Chi”, Destin Daniel Cretton, si riunirà a Michelle Yeoh per la serie Disney+ “American Born Chinese” Ora che le cose sono sistemate dietro le quinte, sembra che il progetto abbia aggiunto un'impressionante collezione di talenti internazionali al cast.

353 0

Dopo il successo di “Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli”, non sorprende che la Disney voglia rimanere nel business di Destin Daniel Cretton. Non solo sta sviluppando il prossimo capitolo per il Maestro di Kung Fu ai Marvel Studios, ma sta anche lavorando all’adattamento dell’acclamata graphic novel di Gene Luen Yang “American Born Chinese” per Disney+. Oltre a produrre esecutivamente la serie insieme a Yang, Melvin Mar, Jake Kasdan, Erin O’Malley e Asher Goldstein, Cretton dirigerà la fantastica storia di formazione sull’identità, la cultura e la famiglia dei co-creatori Kelvin e Charles. Yu.

Ora che le cose sono sistemate dietro le quinte, sembra che il progetto abbia aggiunto un’impressionante collezione di talenti internazionali al cast. E a guidare questo annuncio c’è la veterana del settore Michelle Yeoh, che si riunisce con Cretton dopo aver lavorato insieme in precedenza in “Shang-Chi”.

Yeoh si unisce a Ben Wang (“Sex Appeal”), Yeo Yann Yann (“Wet Season”), Chin Han (“Mortal Kombat”), Daniel Wu (“Reminiscence”), Ke Huy Quan (“Alla ricerca di Ohana”), ex taekwondo il campione Jim Liu e Sydney Taylor (“Just Add Magic”) in “American Born Chinese”. Interpreterà Guanyin, “una zietta senza pretese che aiuta suo nipote Wei-Chen a superare le sfide del liceo americano mantenendo la sua identità segreta di onnipotente bodhisattva buddista della Compassione”. Wei-Chen, un adolescente sicuro di sé che è nuovo negli Stati Uniti, sarà interpretato da Liu.

L’obiettivo principale della serie sarà l’amico di Wei-Chen, Jin Wang, che sarà interpretato da Ben Wang. Jin è “un adolescente medio che si destreggia tra la vita sociale del liceo e quella familiare. Quando incontra un nuovo studente straniero il primo giorno dell’anno scolastico, ancora più mondi si scontrano mentre Jin è inconsapevolmente coinvolto in una battaglia di divinità mitologiche cinesi. ” Yann Yann interpreterà la madre di Jin, Christine, “una donna volitiva e supponente con uno spirito furbo, che ama profondamente la sua famiglia”. Nel frattempo, suo padre Simon, “un padre e marito devoto e laborioso che sta andando a sbattere contro il ‘soffitto di bambù’ nel suo lavoro”, sarà interpretato da Han. E Taylor interpreterà Amelia, la compagna di classe e una cotta tutta americana di Jin.

La star di “Into the Badlands” Wu si unirà a Yeoh come un’altra figura mitica nel cast. Interpreta “The Monkey King” Sun Wukong, il leggendario personaggio simile a un dio dell’epopea cinese “Journey to the West”. In “American Born Chinese”, Monkey King si fa strada nel nostro mondo per trovare suo figlio.

La parte più interessante di queste notizie sul casting (a parte Wu e Yeoh che continuano a interpretare i tosti) è il personaggio di Ke Huy Quan, Freddy Wong. È descritto come un “personaggio immaginario di una popolare sitcom della metà degli anni ’90”. È passato un po’ di tempo dall’ultima volta che ho letto “American Born Chinese” e l’ho consumato abbastanza rapidamente perché mi sono sicuramente relazionato con l’argomento a causa di un’esperienza simile essendo uno studente asiatico in una scuola prevalentemente bianca, ma non ricordo un personaggio chiamato Freddy Wong. Sulla base di questa descrizione, suona come Steve Urkel di “Family Matters”. Presumo che Freddy sia la versione dello show di Chin-Kee, l’incarnazione degli stereotipi cinesi negativi.

Nel libro, Chin-Kee traumatizza così gravemente suo cugino Danny che trasferisce le scuole dopo ogni visita a causa dell’imbarazzo che soffre. E quando dico stereotipo negativo, intendo dire che il suo dialogo era scritto come “HARRO AMELLICA!” È un’offensiva esagerata, ma è destinata a esserlo. In una graphic novel avvincente e complessa che potresti leggere in una sola volta se lo desideri, puoi capire perché questo personaggio è così com’è abbastanza rapidamente. Ma in uno show televisivo a episodi in cui la storia si estende per settimane, ci sono buone probabilità che tu perda il tuo pubblico ben prima che l’intenzione dietro quel personaggio venga rivelata. Questo è sicuramente uno di quei casi in cui è bene deviare dal materiale originale. Dal momento che Yang è a bordo, è improbabile che i fratelli Yu abbiano fatto qualcosa al personaggio che si sarebbe allontanato troppo dal messaggio originale, quindi sarà interessante vedere come viene gestita la transizione di Chin-Kee verso un Freddy potenzialmente più sfumato.

Ary